QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 13°18° 
Domani 13°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 17 ottobre 2019

Attualità martedì 11 novembre 2014 ore 10:57

Scuola: è andata in pensione la dirigente Ragoni

La comunità ha salutato Stefania, dopo una vita dedicata alle scuole del territorio, prima come insegnante, poi per molti anni come dirigente



POMARANCE — Una festa per rendere omaggio alla dottoressa Stefania Ragoni, giunta suo malgrado, come lei stessa ha sottolineato, al pensionamento. La comunità ha voluto renderle omaggio sabato 8 novembre con una cerimonia, presso lo spazio Savioli di Pomarance, alla quale hanno partecipato le istituzioni: il presidente del'Unione dei Comuni Giannoni, il sindaco di Pomarance Martignoni, il vescovo di Volterra monsignor Silvani, assessori e consiglieri comunali, i Carabinieri, i colleghi. E non potevano mancare gli alunni, dopo che la dottoressa Ragoni ha speso una vita intera a servizio della scuola, come insegnante prima e dirigente poi. "Anche per me, ormai quarantenne - ricorda con affetto Nicola Raspollini - la dottoressa Ragoni è la 'direttrice' per eccellenza, all’epoca figura austera, ma che con gli anni e la saggezza che questi portano con sé si è trasformata in presenza quasi materna".

“Un momento di festa e di ringraziamento doverosi”, ha spiegato Carlo Giannoni: "con la dottoressa Ragoni si celebra la storia della scuola in Val di Cecina negli ultimi 30 anni”. Precisamente sono 33 gli anni di reggenza nelle scuole di Pomarance e successivamente del comprensorio.
Quello della ex-dirigente è solo un arrivederci: nell’occasione è stata data la notizia della recente creazione di un tavolo tecnico che, con la partecipazione della dottoressa Ragoni. darà man forte all’Unione Montana nella gestione e programmazione dell’ istruzione pubblica su tutto il territorio.

Al Vescovo di Volterra Ragoni ha consegnato la somma raccolta in occasione del suo pensionamento affinchè sia messa a disposizione di situazioni di bisogno. Silvani ha reso omaggio alla dottoressa per il servizio svolto in tutti questi anni rassicurandola sul fatto che quanto da lei seminato con tanta passione e professionalità darà ancora i frutti desiderati. 

“Questo è un lavoro da amare  - ha sottolineato Stefania Ragoni nel suo intervento - perché da il privilegio di conoscere ogni anno bambini nuovi e sempre diversi, ma accomunati dai loro continui perché, alla scoperta dei significati e delle trame della vita". "A noi come insegnanti - ha aggiunto - spetta il compito di dare segnali positivi, di ottimismo con un approccio che sappia essere anche spirituale ed etico.”
Ragoni ha parlato del “desiderio di risolvere i problemi che attraversano l’universo della scuola” e anche dei tanti ostacoli superati in questi decenni, come molti i progetti realizzati e che hanno ottenuto importanti riconoscimenti. Questo anche grazie alla continua e prolungata collaborazione con le Amministrazioni locali, sottolineata anche dal sindaco di Pomarance Loris Martignoni che ha elogiato la capacità della dottoressa di “precorrere i tempi con un idea di scuola originale e efficiente”. Il maestro Andrea Pazzagli, da sempre stretto collaboratore della 'direttrice', ha confermato l’importanza che ha avuto la presenza stabile e costante negli anni della dottoressa che ha così potuto mettere a frutto la propria esperienza in un periodo di profonda innovazione del mondo scolastico. Toccante è stata la testimonianza di Alessio che ha pubblicamente ringraziato la dottoressa Ragoni per il coraggio avuto nel coinvolgerlo, in un momento burrascoso della sua vita, in un progetto culturale con i bambini contribuendo così a ridare equilibrio alla sua vita.

(Grazie a Nicola Raspollini per il testo e le foto)



Tag

Assenteisti a Catania: il badge timbrato da ragazzini ripresi in video, 48 indagati

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Cronaca

Attualità