Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:VOLTERRA17°26°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 17 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Forum sul clima, Draghi: «Finora siamo venuti meno agli accordi di Parigi, possibili conseguenze catastrofiche»

Attualità giovedì 08 ottobre 2015 ore 13:00

Stroncato da un malore in ufficio

A 61 anni l'architetto si è sentito male mentre era a lavoro in Comune ad Orbetello. Inutili i soccorsi del sindaco medico



POMARANCE — E’ morto per un malore improvviso, probabilmente un infarto, Maurizio Talocchini. L'architetto 61enne si è accasciato a terra  e ha perso conoscenza ieri mattina, 7 ottobre, mentre si trovava negli uffici dell’assessorato all’urbanistica del Comune di Orbetello, dove lavorava.

Nonostante il tempestivo intervento di una dipendente e del sindaco Monica Paffetti, medico, che gli hanno subito prestato soccorso, Talocchini non ce l'ha fatta e in pochi minuti il suo cuore si è fermato. Inultite anche l'arrivo dei sanitari del 118: l'architetto è morto nella tarda mattinata di ieri nella sede comunale di piazza Beccaria, dove ricopriva il ruolo di dirigente dell’Ufficio urbanistica ed edilizia pubblica comunale.

Maurizio era originario di Montecerboli, piccola frazione del Comune di Pomarance, dove aveva vissuto con la sua famiglia prima di intraprendere gli studi di architettura che lo avevano portato a Firenze. E' stato direttore dell’urbanistica a Firenze durante la giunta di Leonardo Domenici

Nato a Pomarance il 18 gennaio 1954, laureatosi in Architettura nel 1979 presso l’Università di Firenze con il massimo dei voti e la lode, aveva ricoperto vari incarichi presso enti pubblici. Il primo dal 1982 al 1988 come Responsabile del Settore Urbanistica ed Edilizia Privata del Comune di Volterra. Poi a Signa. Al Comune di Firenze dal 1998 al 2006 era stato dirigente del Servizio Edilizia Privata, dal 2007 al 2009 Direttore della Direzione Urbanistica, dal 2009 direttore della Direzione Cultura del Comune di Firenze. E dal 2012 ricopriva il ruolo di dirigente del settore pianificazione territoriale e lavori pubblici del Comune di Orbetello 

Fra le altre esperienze nel 1994 aveva fatto parte di un gruppo di lavoro coordinato dall'architetto Giovanni Michelucci e ha collaborato dal 2002 con Anci Nazionale, anche con progetti ministeriali, oltre alla partecipazione numerosi convegni e alle pubblicazioni.

Anche Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale, ha voluto ricordarlo come“una persona degna e di grande livello umano, la cui scomparsa è una grave perdita”. “La scomparsa di Maurizio Talocchini mi rattrista e mi addolora - ha detto Giani - Dirigente di grande valore si è sempre rivelato persona dedita con passione e competenza al lavoro di alto funzionario pubblico, caratterizzandosi per il rispetto della legalità nel suo agire in un settore molto delicato”. 

Lo ricordano con affetto gli amici di Montecerboli, anche sui social, dove è arrivata la notizia della prematura scomparsa.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Usl nordovest rassicura sul fatto che le ostetriche che andranno in pensione saranno regolarmente sostituite e non ci saranno carenze organiche
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

CORONAVIRUS

Attualità