comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:57 METEO:VOLTERRA12°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 25 novembre 2020
corriere tv
Lilli Gruber a Conte: «Ha mai sentito Mario Draghi?». E il premier non la prende bene

Attualità mercoledì 25 marzo 2020 ore 15:00

Banda ultralarga per otto Comuni pisani

Entro aprile internet veloce a Crespina Lorenzana, Castelfranco, Casciana Terme Lari, Montopoli, Peccioli, San Giuliano, San Miniato e Terricciola



PISA — Internet veloce a casa, fino a cento megabit al secondo, sta per arrivare in numerosi borghi e paesi della Toscana, fra i quali otto della provincia di Pisa. Agcom, grazie anche al decreto “Cura Italia” sul coronavirus e su pressione della Toscana assieme alle altre Regioni interessate, ha infatti deciso di sbloccare l’attivazione di 259 "armadi" in Toscana - 5000 in tutta Italia -, finora non operativi a causa di un contenzioso. Lo sblocco avverrà entro aprile, perché la forzata permanenza della popolazione tra le mura domestiche e molti che da casa lavorano in smart working rendono infatti necessario servire la più ampia popolazione possibile in tempi rapidi.

I Comuni pisani interessati sono Crespina Lorenzana, Castelfranco di Sotto, Casciana Terme Lari, Montopoli Valdarno, Peccioli, San Giuliano Terme, San Miniato e Terricciola.

Per altri tre Comuni pisani - Bientina, Pomarance, Santa Croce sull’Arno -, dove la Regione era invece intervenuta per la realizzazione della infrastruttura in fibra ottica ma che non era stata in parte attivata, è stato trovato un accordo tra Regione, Infratel e Tim per completare la procedura: alcuni armadi saranno attivi da subito e altri entro giugno.

“Si tratta di una buona notizia che abbiamo fortemente ricercato – ha commentato l’assessore all’innovazione e alla presidenza della Toscana, Vittorio Bugli – In un momento come questo non si poteva tenere senza connessione veloce parti di territorio dove le infrastrutture sono praticamente bloccate per un contenzioso in essere che non era stato risolto. Nei giorni scorsi ci siamo incontrati con Infratel (la società in-house del Ministero allo sviluppo economico) e con Tim per verificare insieme il modo per l’attivazione più rapida possibile e abbiamo definito il completamento della copertura in altri dieci comuni dove Infratel è intervenuta con risorse regionali".

“Un’emergenza del resto come quella che stiamo vivendo – ha agiunto l’assessore – mette ancora più in evidenza quanto avere una connessione veloce ad internet sia importante per lavorare e dunque per la competitività dei territori, ma anche per essere connessi con il mondo: per studiare, per comunicare, per utilizzare i tanti e sempre più frequenti servizi on line, anche della pubblica amministrazione".

"Un provvedimento che copre alcuni pesanti “vuoti” di rete o qualità della rete in molte zone d’Italia - ha commentato con soddisfazione il consigliere regionale Andrea Pieroni - e che viene incontro ai molti cittadini che oggi devono rimanere in casa, con un pensiero particolare a chi deve rimanere tra le mura domestiche per lavorare. Penso ai dipendenti delle aziende e della pubblica amministrazione, ma anche ai tanti professionisti che devono avere la maggiore agevolazione possibile per adempiere agli impegni con i clienti e con le scadenze. La rete poi, in questa fase delicata dove siamo chiusi in casa per le precauzioni sul coronavirus, ha incrementato il suo valore di mezzo per usufruire di informazioni ed intrattenimento".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Cronaca