Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:VOLTERRA10°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 04 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Nubifragio nel Messinese, strade allagate e persone intrappolate nelle auto

Cronaca martedì 31 maggio 2022 ore 17:55

Cavalli morti, Ihp contro l'archiviazione

L'associazione per la tutela dei cavalli chiede alla Procura di eseguire carotaggi sui terreni di Tignano: "Valutare la presenza di sostanze tossiche"



VOLTERRA — La Italian Horse Protection, l'associazione che opera per la tutela dei cavalli, ha presentato istanza di opposizione alla richiesta di archiviazione dell'indagine sulla morte di 19 cavalli, avanzata dalla Procura della Repubblica.

"Fra Gennaio 2019 e per due anni successivi nella tenuta di Tignano, vicino a Volterra, dove all'epoca l'associazione si era appena trasferita, si è verificato un caso che non ha mai avuto uguali in Italia e forse nel mondo - hanno ricordato dall'associazione - 19 cavalli, in buone condizioni di salute, sono morti improvvisamente e nell'arco di pochi minuti, dopo essersi accasciati mentre stavano pascolando".

"La Procura ha chiesto di archiviare il caso, senza che sia stata fornita una spiegazione plausibile sulla causa di quelle morti. Non sappiamo neppure se la causa sia dolosa o ambientale - ha spiegato il presidente Sonny Richichi - ci lascia molto perplessi la scelta dell'archiviazione, soprattutto perché successivamente a quelle morti in Toscana sono emersi fatti gravi relativi all'inquinamento ambientale: a Tignano non sono mai stati fatti accertamenti sui terreni"

"Purtroppo, anche la cosiddetta inchiesta Keu ci insegna che la Toscana, e in particolare la zona fra Empoli e Siena, non distante da Tignano, è stata teatro di gravissimi fatti in materia di avvelenamento del suolo - ha continuato - ci siamo opposti e abbiamo chiesto alla Procura di disporre carotaggi nelle zone dove sono morti i cavalli per andare a vedere se ci siano sostanze tossiche potenzialmente mortali per quel tipo di animali".

"A questo punto non sapremo mai se qualcuno ha ucciso i nostri cavalli, ma chiediamo che ogni approfondimento ancora esperibile venga fatto - ha concluso - non ci sembra trascurabile il fatto che nessun cavallo sia morto dopo che abbiamo lasciato Volterra per trasferirci a Montaione. Davvero non si vuole andare a capire cosa c'è sotto terra a Tignano?".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Alcuni ciclisti, nei giorni scorsi, sono stati aggrediti da cani liberi in strada. La Velo Etruria: "Diventa rischioso praticare il nostro sport"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità