QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 22° 
Domani 21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 25 marzo 2019

Attualità sabato 05 gennaio 2019 ore 09:59

Fondazione CrV, è tempo di un nuovo presidente

Spazio Volterra, realizzato dalla Fontazione CrV

Augusto Mugellini conclude il suo mandato, traccia un bilancio di questi sei anni di attività e spera che il seccessore segua la strada tracciata



VOLTERRA — L'ingegner Augusto Mugellini Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra dal novembre 2012, conclude il 9 gennaio il suo mandato. Per sei anni ha guidato la Fondazione, che proprio nel 2018 ha festeggiato i suoi 25 anni, lasciandola in attivo con un patrimonio netto che ammonta a 152.933.000 euro, 1 milione e 570mila euro in più rispetto al 1° gennaio 2012, anno del suo insediamento.

Un bilancio più che positivo, che induce il Presidente ad affermare con soddisfazione di aver assolto il suo compito, nonostante il periodo difficile nel quale ha operato, attraversato da una crisi profonda per il mondo bancario, che ha interessato in parte anche la stessa Cassa di Risparmio Volterra S.p.A, di cui la Fondazione detiene il 75% delle quote azionarie.

Si chiude un capitolo importante ed è tempo di bilanci.

L’ingegner Mugellini ricorda come nel suo mandato sono stati erogati circa 8 milioni di euro (derivati prevalentemente dai fondi di stabilizzazione) per progetti e attività su tutto il territorio volterrano:

“In questi sei anni - specifica - la Fondazione ha operato a 360 gradi con il massimo impegno; abbiamo iniziato con la nostra Società strumentale più importante, la SIAF (Scuola Internazionale di Alta Formazione) che, dopo le iniziali, negative vicissitudini, abbiamo, con grande soddisfazione, portato a pareggio di bilancio. Oggi la SIAF è consorziata con alcune università americane, che effettuano i loro corsi a Volterra; gestisce attività di formazione a livello internazionale per la protezione civile europea e per varie società industriali che operano a livello mondiale. Anche l'altra importante istituzione, Auxilium Vitae, (di cui deteniamo il 32% di quote azionarie) è stata riportata in attivo dopo anni di difficoltà con bilanci in perdita. In più, insieme ad Auxilium vitae, abbiamo creato la Fondazione Volterra ricerche onlus, che opera nella ricerca a più livelli: sanitario ,tecnologico e ingegneristico; tra i suoi partner, anche la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa".

L'Ingegner Mugellini non nasconde il proprio orgoglio per l’operato di questi anni e racconta ancora che: "abbiamo partecipato, come Fondazione, a un importante progetto nazionale "Con i Bambini" finanziato insieme alle altre fondazioni bancarie italiane per contrastare la povertà educativa infantile; al progetto Sogni e Bisogni, che ha per capofila l'associazione Carte Blanche e che nel primo anno ha coinvolto ben 32 associazioni del territorio, è stato assegnato un importante contributo risultando tra i primi trenta su oltre 800 progetti presentati a livello nazionale".

La Fondazione ha sostenuto poi altri progetti di grande valore sociale, diventando capofila di Per aspera ad astra, un progetto sperimentale della Compagnia della Fortezza diretta da Armando Punzo e finanziato da ACRI (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio s.p.a). Un modo per far conoscere e condividere l’importante esperienza di una "nostra eccellenza” nota a livello internazionale, quella del regista Armando Punzo, che ha portato il suo lavoro nelle carceri delle città dove agiscono le fondazioni bancarie partner.

Moltissimi sono stati gli interventi in questi anni oltre che in ambito sanitario, scolastico e sociale, anche in ambito culturale: dal restauro della Cattedrale di Volterra, a quello della chiesa Beata Maria Vergine dell’Architetto Michelucci a Larderello, del Museo d’arte sacra di Pomarance, alla realizzazione, con la Soprintendenza, della “Carta archeologica di Volterra”, all’attività del Teatro Persio Flacco, al mantenimento e recupero della Badia Camaldolese, al progetto SpostaMenti che ha creato un sistema di eventi, spettacoli e incontri su tutto il territorio della bassa e alta val di Cecina.

Ma il fiore all’occhiello nelle attività svolte resta per Mugellini lo Spazio Volterra, il nuovo grande centro espositivo e culturale, 3000 metri quadrati in pianta, che ospita le collezioni d’arte donate alla Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra.

I molteplici spazi che compongono l’imponente struttura sono anche a disposizione del territorio per ospitare eventi, esposizioni e laboratori. Un investimento di oltre 5 milioni di euro per la cui realizzazione, effettuata in 2 anni e mezzo, sono state utilizzate solo maestranze locali. Spazio Volterra al 31 dicembre 2018, in soli due mesi di apertura e in un periodo di bassa stagione per il turismo, ha registrato 7200 presenze, un risultato di cui andare fieri con una previsione importante di affluenza nei periodi di Pasqua e di alta stagione”.

L’auspicio dell'ingegner Mugellini a questo punto è che il suo successore, insieme ai nuovi organi sociali, voglia continuare su questa linea tracciata, che si è dimostrata vincente nonostante le difficoltà incontrate, affrontando le future insidie con le dovute attenzioni, salvaguardando oltre al patrimonio tutto il grande lavoro fatto e le strutture che sono state restituite alla comunità, senza dimenticare che la Fondazione Cassa Risparmio Volterra è patrimonio non solo di Volterra ma di tutto il territorio su cui agisce.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità