Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:20 METEO:VOLTERRA13°18°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 27 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, c'è una novità e un solo vincitore: ora è il tempo della responsabilità

Politica mercoledì 04 novembre 2015 ore 20:10

"Fretta e ricerca di un protagonismo personale"

I Consiglieri del Pd a Buselli sulla sanità: "serve un confronto serio e davvero approfondito con la Regione e tutti i sindaci della Val di Cecina"



VOLTERRA — I Consiglieri regionali del Partito Democratico Antonio MazzeoAlessandra Nardini e Andrea Pieroni hanno inviato una lettera aperta in occasione del Consiglio comunale aperto che si è svolto ieri sera, 3 novembre, a Volterra, sulla sanità.

"Pochi giorni fa il Consiglio comunale di Volterra ha approvato all’unanimità una mozione che impegnava la giunta a compiere un approfondimento sulla zonizzazione migliore nell’ambito del riassetto sanitario regionale. Nemmeno 24 ore più tardi, invece, il sindaco Marco Buselli ha ritenuto di presentare un ordine del giorno che sconfessava quella stessa mozione dando già indicazione chiara e palese sulla scelta da effettuare. Il risultato è stato un voto a notte fonda e, di fatto, l’auto approvazione col consenso della sola lista collegata al sindaco stesso. Una fretta, così come quella alla base della convocazione del Consiglio comunale aperto che si è svolto ieri sera, che non ha alcun motivo se non quello della ricerca di un protagonismo personale che in questa fase mal si concilia col tema di cui stiamo trattando”.

“Nonostante il sindaco di Volterra Marco Buselli abbia sottolineato più volte l’importanza di questo appuntamento e di una nostra eventuale presenza, non ha ritenuto opportuno informarci preventivamente sulla ipotesi di data e sulla nostra disponibilità. Siamo certi, in ogni caso, che non mancheranno altre occasioni di confronto sperando, magari, in un nuovo consiglio comunale aperto anche a tutti i consigli comunali della Val di Cecina perché non è pensabile che di questo tema possa discutere e decidere una sola amministrazione comunale ma serve concertare una politica che tenga insieme le istanze di tutti i comuni della Val di Cecina”.

“La legge di riforma sanitaria andrà all’esame della commissione consiliare competente dopo il 10 novembre, ci sarà un primo momento in cui verrà discussa la riorganizzazione a rete del sistema sanitario toscano mentre solo all’inizio del prossimo anno sarà affrontato il tema delle nuove zone distretto. Possiamo dunque scegliere di affrontare un tema serio come quello della riforma sanitaria seguendo due strade. Da un lato la propaganda personale e l’azione di un singolo, dall’altro un confronto serio e davvero approfondito che coinvolga la Regione e tutti i sindaci della Val di Cecina, si basi su corrette relazioni istituzionali e cerchi davvero di capire se, come e con quali conseguenze potrebbe inserirsi all’interno di una nuova area vasta un sistema integrato come quello di Volterra. Per parte nostra non abbiamo dubbio nel percorrere questa seconda strada, così come non abbiamo avuto esitazione nel ricevere il sindaco Buselli in audizione in consiglio regionale o nel venire a Volterra con tutti i membri della seconda commissione"

"Di più: come Partito Democratico non abbiamo avuto dubbio nel prendere da subito l’impegno volto al mantenimento dei servizi sanitari a Volterra e a fare in modo che la città abbia un ruolo meno periferico nella riorganizzazione per aree vaste. I risultati di questi mesi sono lì a dimostrarlo: se l’Inail continua a investire nella struttura di Volterra è grazie all’impegno che il PD locale e regionale hanno messo in prima persona insieme al sottosegretario alla Salute Vito De Filippo. E se è stato deciso di spostare il Rems a Volterra, fatto tutt’altro che scontato, si deve dire grazie in primo luogo al lavoro fatto dalla Regione”.

“Tutto questo conferma che, in presenza di relazioni istituzionali corrette, è possibile costruire percorsi condivisi e ottenere risultati importanti per la città di Volterra e per tutta la Val di Cecina. Noi lo faremo incontrando nelle prossime settimane tutte le categorie economiche, sociali e produttive del territorio per confrontarci anche con loro. Ogni altra fuga in avanti, ogni decisione personale, ogni tentativo di delegittimare i ruoli e i livelli istituzionali non potrà invece avere che l’effetto opposto a danno, purtroppo, prima di tutto dei cittadini”.      


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco dove sono rimasti i 'baluardi rossi' dopo le politiche 2022, con il centrodestra trainato da Fratelli d'Italia vittorioso in Italia e in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Politica

Politica