Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:VOLTERRA15°30°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 27 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Cos'è la sindrome da long Covid e chi rischia di più?

Attualità mercoledì 03 agosto 2016 ore 10:30

Il paradiso del fotografo iraniano

Majid Modir (foto da Facebook)

La mostra fotografica di Majid Modir a cura di Enrica Conte sarà in città dal 6 agosto al 4 settembre nella Pinacotea Civica



VOLTERRA — La ricerca del Paradiso promesso, quella “bellezza” che esiste qui e ora, fuori dalla nostra finestra o dietro l’angolo. E’ questo il senso di Paradiso Doppioesposto la mostra fotografica di Majid Modir a cura di Enrica Conte che sarà ospitata a Volterra dal 6 agosto al 4 settembre.

Il vernissage è in programma sabato dalle 17 alle 21 nei locali della Pinacoteca Civica (Palazzo Minucci Solaini) con una performance sensoriale di Wendepunkte.

"Doppioesposto esprime l'essenza dell'oggetto fotografato e la sua proiezione nell'immaginazione umana - dichiara l’assessore alla cultura del Comune di Volterra Alessia Dei. - L'artista esprime la prima natura delle cose e la loro possibile proiezione e realizzazione".

"Gli oggetti fotografati e il loro far parte di altre realtà ben si incastonano nella cornice della Pinacoteca che raccoglie i capolavori frutto dell'evolversi dell'ingegno umano che ha saputo vedere oltre come il nostro artista Majid Modir"

"Per la Pinacoteca Civica si tratta di una nuova e importante mostra - aggiunge l’assessore al turismo del Comune di Volterra Gianni Baruffa. - Un’esposizione da osservare e non solo da guardare quella di Majid. L'arte di sovrapporre immagini l'una con l'altra rende le foto vive e magicamente tridimensionali. Una mostra che fin dal primo giorno mi ha colpito e che l'assessore alla cultura ha saputo ben organizzare".

La mostra è una collezione di fotografia artistica a cui l’artista iraniano Majid Modir lavora fin da bambino. "Il mio lungo percorso fotografico ha dato vita a due mostre dallo stesso titolo in cui sono state esposte opere diverse che fanno parte di questa collezione - spiega l’artista -. Nessuna di queste immagini è stata manipolata o tagliata e incollata per essere poi ricomposta, ognuna, altresì, prende vita da due o tre fotografie sovrapposte con cura l’una all’altra. Credo che abbiamo solo bisogno di rimanere in ascolto e respirare, chiudere i nostri occhi e dare forma a “strati di impressioni” dentro di noi".

L’esposizione è ad ingresso gratuito, tutti i giorni dalle 9 alle 19 in Via dei Sarti 1.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, giovedì 26 Maggio, leggero aumento di nuovi contagiati. Più casi anche in Provincia di Pisa e oltre 11mila tamponi effettuati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità