QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 17°23° 
Domani 19°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 19 luglio 2019

Politica mercoledì 11 maggio 2016 ore 17:30

Reintegri alla Salina, parla il sindaco

Marco Buselli

Per Marco Buselli, il ritorno al proprio posto dei tre lavoratori licenziati alla Locatelli è stato "un lieto fine per niente scontato



VOLTERRA — "Il reintegro dei tre licenziamenti alla Salina è un lieto fine per niente scontato". La pensa così il sindaco di Volterra Marco Buselli sulla vicenda del ritorno al proprio posto dei tre lavoratori della Locatelli che erano stati licenziati.

"Un risultato - ha aggiunto il primo cittadino - a cui ha contribuito in modo determinante la mobilitazione compatta che c'è stata a livello di città e di territori. Ho avvertito anche il sindaco di Lajatico (paese di una delle due ragazze), che mi ha espresso la sua soddisfazione per l'esito positivo della vertenza. Ringrazio i sindacati, che hanno conservato la coesione tra loro per il raggiungimento dell'obiettivo, ma mi sento anche di dire un grazie all'azienda, che ha saputo fare un passo indietro. Con l'assessore Gianni Baruffa e il consigliere con delega alla frazione di Saline Tiziana Garfagnini, eravamo stati in azienda, per approfondire la questione. Vedere oggi questo risultato per noi è importante, perché importante è ogni posto di lavoro guadagnato o perso sul territorio".

"La revoca dei licenziamenti è quanto speravamo accadesse – ha sottolineato l’assessore alle attività produttive Gianni Baruffa -. Non sono soddisfatto anche se devo riconoscere che questo risultato è quello che ci eravamo preposti. Anche durante un incontro con Locatelli e il suo staff, avevamo visto un apertura. Adesso dobbiamo lavorare per creare le miglior condizioni ed evitare in futuro che possano riaccadere situazione del genere. Ringrazio i sindacati e la Regione Toscana nelle persone di Tedeschi e Simoncini che da subito si sono attivati. Ognuno per ambito di competenza ha fatto quello che era giusto fare. Spero che si trovi una soluzione veloce e che gli ammortizzatori siano usati lo stretto necessario".



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica