Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:05 METEO:VOLTERRA16°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 01 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La gioia incontenibile di Laura Pausini per il Golden Globe

Lavoro giovedì 05 maggio 2016 ore 13:30

Lavorare a Saline, il punto del Pd

Il Pd parla di lavoro

Il Partito Democratico parla della situazione occupazionale in zona. "Le grandi imprese non hanno rispetto del territorio



VOLTERRA — A Saline di Volterra il Pd ha cominciato incontrarsi per parlare di lavoro. Un primo dibattito, organizzato dall’Unione Comunale Pd di Volterra, si è svolto lunedì con la partecipazione di Gianfranco Simoncini (membro dello staff del presidente della Regione Enrico Rossi) i consiglieri regionali e membri della Commissione Costa, Nardini e Pieroni e il rappresentante della segreteria provinciale Giglioli.

Temi caldi della serata, la situazione della Smith, con la vertenza aperta ormai da un anno e culminata col licenziamento di gran parte degli operai, e lo stato di crisi della Locatelli e di altre ditte locali.

Simoncini ha parlato delle possibilità di rilancio industriale e occupazionale esponendo le due risoluzioni che sono in fase di approvazione da parte della Regione Toscana; una prima soluzione “tampone” per la quale sono stati messi a disposizione fondi per interventi di pubblica utilità e la seconda che riguarda il riconoscimento della zona come “Area di crisi semplice”, passaggio indispensabile, secondo gli esponenti del Pd, per aprire e coinvolgere il Ministero del Lavoro, sottoscrivere protocolli e reperire fondi per progetti di sviluppo industriale.

"Uno dei problemi più inquietanti - scrivono in una nota gli organizzatori del Pd - emerso in modo evidente, è la mancanza di rispetto territoriale da parte delle grandi imprese che generano indotto nella nostra zona. Il sindaco di Pomarance ha ribadito la sua battaglia che porta avanti da mesi nei confronti di Enel di cui solo una minima parte del lavoro comandato rimane sul territorio".

"Ancora una volta si intuisce quanto sia importante un coordinamento territoriale, amministrativo e sociale per poter ottenere risultati come ad esempio lo sblocco di fondi attraverso i provvedimenti fermi in Regione - continuano dal Pd - che potrebbero avere una forte ricaduta di investimenti da parte di Enel". 

Il Pd ribadisce poi che l’emergenza lavoro non è ancora finita, per poi concludere che "L’appuntamento con la Commissione Costa, in Val di Cecina a fine mese, sarà l’occasione per consegnare un piano di sviluppo locale condiviso e credibile".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità