QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 20°21° 
Domani 18°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 15 settembre 2019

Attualità martedì 19 luglio 2016 ore 18:00

Rems, le richieste di Buselli

Il sindaco parlerà col prefetto di precarietà dei lavoratori, mancanza di poliziotti e farà una proposta per non accorpare il distretto di sanità



VOLTERRA — E’ convocata per mercoledì 20 luglio in prefettura a Pisa alle 11 una riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. L’incontro, in risposta alla richiesta del sindaco di Volterra Marco Buselli, sarà incentrato sulle problematiche relative alla Rems di Volterra.

Alla riunione, oltre al sindaco ed alla Prefettura, sono stati invitati il direttore della carcere di Volterra e il direttore generale della Asl di area vasta Nord Ovest. Tanti i temi sul tavolo e le soluzioni su cui dibattere: "Il primo aspetto - ha detto Buselli - riguarda il contratto di lavoro che hanno questi operatori della sanità, fondamentalmente c'è lavoro interinale e precario, quindi non si riesce a fare una formazione continuativa".

La poca sicurezza è dovuta alla mancanza di polizia: "In conferenza stato regioni - ha spiegato il sindaco - è stata presa la decisione di non utilizzare più la polizia negli spostamenti che i pazienti fanno fuori dalla Rems, magari per una visita. E' pericoloso affidarli solo ai sanitari. Per questo ho chiesto un potenziamento del commissariato locale".

Buselli in prefettura presenterà una proposta: "Possiamo fare di Volterra il riferimento per Toscana e Umbria per questi trattamenti. Ma per farlo vogliamo che sia mantenuto anche l'ospedale nelle sue funzioni attuali, così si minimizzano gli spostamenti. Anche per questo è importante mantenere la zona distretto alta Valdicecina in essere, senza accorpamenti".

Buselli ha concluso ringraziando il prefetto "per la sollecitudine con cui ha risposto ad un'istanza che riguarda la sicurezza di cittadini, operatori sanitari, delle forze dell'ordine, ma anche dei pazienti stessi. Bisogna trovare soluzioni strutturali per permettere al progetto di correggere le criticità emerse ed arrivare a rappresentare un modello per le altre realtà".



Tag

Catania, Salvini contestato

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Politica

Attualità