QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 11°14° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 16 dicembre 2019

Cultura martedì 18 giugno 2019 ore 09:22

Studenti dell'artistico raccontano il territorio

Gli studenti del Liceo Artistico di Volterra protagonisti dei “Cantieri di Narrazione Identitaria”. Ecco il progetto vincitore



VOLTERRA — Nel mese di Maggio è giunto a termine il progetto di Emilio Casalini, “Cantieri di Narrazione Identitaria”, promosso da ANCI Toscana e Toscana Promozione Turistica, a cui hanno partecipato alcune classi del Liceo Artistico dell’I.I.S. “G. Carducci” di Volterra. 

L’iniziativa ha l’obiettivo di “mettere le chiavi della narrazione di un territorio nelle mani dei suoi più giovani abitanti: i ragazzi delle scuole”, stimolando la creazione di progetti per la promozione del territorio in cui essi vivono. 

Da una parte i ragazzi scoprono, così, sempre di più il luogo in cui vivono e la sua storia e vengono stimolati a diventare protagonisti, “ad appropriarsi del destino della loro terra”; dall’altra il territorio riceve idee innovative ed originali che aumentano la consapevolezza del suo valore per chi ci vive, riducendo la distanza tra giovani cittadini ed Istituzioni e rendendo i giovani partecipi dello sviluppo del territorio.

Gli studenti delle classi prime e terze del Liceo Artistico hanno creato progetti molto interessanti ed originali. Nella sala Melani in Torre Toscano, una loro delegazione ha presentato una proposta di idee per una nuova lettura della città, davanti alla giuria composta da Marco Buselli, Sindaco di Volterra, Luca Bollea, Assessore al Turismo, Politiche giovanili e Comunicazione del Comune di Montecatini V.d.C. e promotore dell'iniziativa, insieme a Emilio Casalini, il prof. Paolo Bacci in rappresentanza dell'IIS “Carducci”. 

All’evento hanno partecipato, inoltre, l’assessore alla cultura del Comune di Volterra, Eleonora Raspi, la Dirigente Scolastica, Nadia Tani, il direttore dell’Accademia Manga, Nicola Ronci.

E’ risultato vincitore il progetto "L'idea che non ti aspetti" di Fabrizio Nuti (3B), si è classificato secondo "L' adesivo a tutela dell' ambiente "di Manon Corchill (1A), terzo "Non siamo solo un numero" di Giorgia Paciaroni (3B). 

Come prevede il bando, questi progetti saranno portati in Giunta o Consiglio Comunale per essere valutati ed eventualmente realizzati. Tutti i progetti entreranno in una piattaforma online aperta e condivisa per creare un archivio pubblico di idee, progetti e narrazioni cui tutti, studenti, amministratori pubblici e soggetti privati potranno accedere per trovare ispirazione e idee da realizzare.



Tag

Cosa vedeva Santori dal palco e le proposte delle sardine

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità