Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:VOLTERRA11°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 18 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Metsola non strinse la mano a Muscat

Attualità venerdì 24 maggio 2019 ore 09:16

In visita a Barbiana sui passi di don Milani

Giornata di cammino e riflessione nel Mugello per due classi dell’Iis Carducci di Volterra, di fronte all’ "I care" di don Milani



VOLTERRA — Una giornata trascorsa nella natura, in un percorso talora anche faticoso, ha portato due classi dell’Iis “G. Carducci” di Volterra fino a Sant'Andrea di Barbiana, nel cuore del Mugello: la meta era conoscere l’esperienza educativa proposta e vissuta da don Lorenzo Milani dal 1954 al 1967. 

Gli studenti della I Scienze Umane e della IIB del Liceo Artistico hanno percorso il sentiero che don Milani fece il 7 dicembre 1954 per raggiungere la parrocchia che gli era stata assegnata: una chiesetta, una povera canonica, qualche cipresso e un piccolo cimitero, a cinquecento metri d’altezza, una ventina di case sparse per la montagna, isolate tra loro, una popolazione, a quel tempo, di 40 persone. Quel giorno pioveva a dirotto: non c’erano acqua corrente, né gas, né luce. Il giovane sacerdote non si scoraggiò, ma mise la sua profonda e vasta cultura a servizio delle persone che gli erano state affidate e, attraverso un progetto educativo ancora attualissimo, trasformò le poche cose che aveva a disposizione in un’occasione di riscatto per i più poveri, in particolare per bambini e ragazzi, destinati a uscire prematuramente dalla scuola di Stato senza saper né leggere né scrivere, defraudati così del loro diritto all’istruzione e dei loro diritti successivi, destinati, quindi, a non avere voce in capitolo come persone, come cittadini, come cristiani.

Lungo il sentiero i ragazzi si sono trovati di fronte a 45 grandi pannelli: ognuno contiene un articolo della Costituzione Italiana illustrato con i disegni dei ragazzi di diverse scuole d’Italia, che hanno collaborato con la Fondazione. Nell’insegnamento di don Milani il Vangelo e la Costituzione erano la basi fondamentali: sul sentiero di Barbiana, la Costituzione è tornata a parlare ai tantissimi studenti che ogni anno lo percorrono per arrivare alla scuola. Andare a Barbiana e conoscere l’esperienza educativa di don Milani è quindi una significativa esperienza di “Cittadinanza e Costituzione”.

Una volontaria della “Fondazione don Milani” ha parlato con gli studenti del metodo educativo di quel giovane sacerdote, ha fatto vedere loro come i suoi allievi attraverso una didattica basata sull’ ‘imparare facendo’ siano riusciti non solo a raggiungere una formazione globale e una loro piena autonomia, ma anche a ‘superare il maestro’. Ha fatto visitare gli ambienti, poveri e angusti in cui questa esperienza didattica si è svolta, mettendo a frutto ogni più piccola risorsa, illuminata dalla frase che domina nella piccola stanza-aula: “I CARE”, “Me ne importa, mi sta a cuore”, assunta come emblema dello stile di vita della piccola scuola, il contrario del motto fascista “Me ne frego”.

La Dirigente Scolastica, prof. Nadia Tani, e l’Istituto “Carducci” ringraziano la Caritas diocesana per il percorso di riflessione e le esperienze che ha proposto agli studenti, che bene si integrano nel programma di “Cittadinanza e Costituzione” e, nello stesso tempo, permettono ai giovani di conoscere sempre più a fondo la realtà del nostro territorio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il dettaglio per Comune di residenza delle nuove positività al coronavirus rilevate giornalmente sul territorio e comunicate oggi, 17 Gennaio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Attualità