Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:VOLTERRA13°23°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 04 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il Prof. Parisi su Alain Aspect, John F. Clauser e Anton Zellinger vincitori del Nobel per la Fisica 2022: «Lavoro eccezionale per lo sviluppo del computer quantistico che cambierà la nostra vita»

Cronaca lunedì 12 maggio 2014 ore 22:38

Auto in fiamme nel paese: problemi di sicurezza a Riparbella?

Foto di repertorio

La denuncia arriva da Alessandro Lucibello Piani, consigliere comunale della lista Insieme per Cambiare Riparbella



RIPARBELLA — "Si susseguono a Riparbella le segnalazioni di furti, di attrezzature e gasolio soprattutto nelle campagne e sono ripresi anche i furti nelle abitazioni, a volte persino con gli inquilini presenti, tanto che ormai sono notizie che non fanno notizia: la sensazione di vivere in una periferia fuori controllo e non in un paese dove tutti conoscono tutti ha raggiunto l’apice nella notte del 9 maggio, quando un auto ha preso fuoco in Via degli Orti, non si sa se per cause naturali o dolose". La denuncia arriva da Alessandro Lucibello Piani, consigliere comunale della lista Insieme per Cambiare Riparbella.
Il consigliere racconta l'episodio avvenuto qualche giorno fa: "i Vigili del Fuoco, prontamente chiamati dai cittadini, arrivano da Saline dopo 35 minuti, forse da Cecina avrebbero fatto prima, ma non riescono a raggiungere immediatamente il luogo dell’incendio per le tante auto lasciate in sosta vietata nella piazza del paese".
L'esponente della lista civica racconta poi che "tempo fa fu impedito il passaggio all’Autoambulanza, oggi ai pompieri: ma quando si porrà rimedio?"
Secondo il consigliere di Ipc "mancanza di parcheggi, decoro urbano e sicurezza sono problemi che assillano da tempo Riparbella e sui quali non si riesce ad avere, neanche dall’attuale amministrazione, un progetto e una pianificazione accompagnata da atti concreti". "Il disastroso lascito dell’amministrazione Fontanelli - aggiunge - è stato talmente negativo da mettere in difficoltà anche la buona volontà dei nuovi amministratori che, dichiarazione loro nell’ultimo consiglio, non si aspettavano di trovarsi un Comune così disastrato, ma proprio per questo ora serve compiere quella svolta che fino ad oggi è rimasta sulla carta".
"IPC e suoi consiglieri hanno denunciato per anni il disastro e siamo tutti stati tacciati più volte di essere bugiardi e di aver creato climi di sospetto - spiega Piani -  tanto che il PD e il PSI, alle dimissioni del Sindaco Fontanelli, non hanno perso tempo a rinnovarci le loro accuse".
"Se delle loro scuse poco o nulla ci importa - concludono -  riteniamo importante che l’attuale maggioranza, appoggiata sempre da quei partiti e che si è presentata dicendo di voler rappacificare il paese, faccia il passo formale di chiudere con il passato ammettendo che IPC aveva ragione sulla disastroso governo Fontanelli e poi si chieda a tutta la cittadinanza di lavorare insieme per riportare Riparbella alla normalità".
Fonte: Alessandro Lucibello Piani


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo aggiornamento sul fronte Covid in Alta Val di Cecina. Le positività sono state rilevate in due comuni del territorio: Pomarance e Volterra
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca