Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:VOLTERRA17°26°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 16 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, incidente tra filobus 90 e un'auto: almeno dieci passeggeri contusi

Politica mercoledì 07 luglio 2021 ore 12:30

Servizi sanitari, appello di Bene Comune

Lettera del gruppo di opposizione indirizzata all'assessore regionale Bezzini, ai dirigenti Sds, al sindaco e alle associazioni di volontariato



CASTELNUOVO DI VAL DI CECINA — Da gruppo Bene Comune viene lanciato un "Appello per la risoluzione delle problematiche del servizio sanitario a Castelnuovo Val di Cecina". La lettera, firmata dai consiglieri Roberta Vichi, Monia Neri è Antonio Ciompi, è indirizzata all’assessore regionale alla sanità Simone Bezzini, al direttore e al presidente Sds Alta Val di Cecina – Valdera, Patrizia Salvadori e Matteo Franconi, per conoscenza al sindaco Alberto Ferrini, alla Misericordia di Castelnuovo, alla Pubblica Assistenza di Sasso Pisano e alla Pubblica Assistenza di Montecastelli.

"Il gruppo consiliare di minoranza Bene Comune - questa la lettera - esprime forte preoccupazione per l’aggravarsi della situazione sanitaria territoriale nel Comune di Castelnuovo. Il periodo emergenziale ha contribuito ad aumentare i disagi soprattutto per le persone più fragili, bisognose di maggiori cure e attenzioni. Alle criticità, già da noi evidenziate all’Amministrazione comunale attraverso interrogazioni e osservazioni riguardanti:

- la mancanza di specialisti presso il Distretto Larderello/Castelnuovo (solo parzialmente risolta, mancano ancora otorino, dentista, oculista);

- la necessità di estendere il servizio infermieristico al pomeriggio;

- il ridotto servizio dello sportello amministrativo presso il Distretto Larderello/Castelnuovo (a Larderello solo 4 h/ settimana, assente a Castelnuovo) e i conseguenti gravi disagi per pagamenti e prenotazioni;

- le limitazioni dell’ospedale di Volterra,

- si aggiungono problematiche connesse alla mancanza di medici sia di Medicina Generale che di guardia medica.

E’ di questi giorni la notizia che il medico che svolge ambulatorio a Sasso Pisano e parzialmente a Castelnuovo lascerà l’incarico a fine Luglio. Il fatto è oltremodo allarmante: i cittadini non hanno ancora ricevuto comunicazioni ufficiali e pretendono chiarimenti (e noi con loro!). Chi si prenderà cura dei mutuati che rimarranno senza medico? Chi terrà aperto l’ambulatorio al Sasso e Castelnuovo? chi garantirà il servizio domiciliare in un’area molto vasta ma scarsamente popolata?

Ad aggravare la situazione, la mancata ripresa della “medicina di gruppo”, che garantiva la presenza diurna di un medico all’ambulatorio di Castelnuovo e l’ingiustificato protrarsi della chiusura del PPS (Punto di Primo Soccorso) del capoluogo, che avrebbe potuto supportare il servizio medico territoriale, avrebbe evitato lunghi spostamenti verso i Pronto Soccorso ospedalieri e di cui chiediamo la riapertura immediata.

Comprendiamo l’elevato impegno, che perdura ormai da un anno e mezzo, di ASL e Regione rivolto all’emergenza COVID, ma chiediamo con forza di non dimenticare gli abitanti del nostro Comune, distante dagli ospedali, con una pessima viabilità, con cittadini di età media molto elevata e con tanti anziani soli e non informatizzati (su una popolazione di circa 2.130 residenti sono 744 i nuclei familiari composti da un unico componente, per la maggior parte ultrasettantenni), che hanno diritto come tutti a un’efficiente assistenza sanitaria. Non è accettabile che si risparmi sulla salute e la vita dei cittadini! Non vogliamo sentirci cittadini di serie B!"

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono mesi che la città della Torre non assiste ad una pioggia battente. Rischio danni: diramata una allerta meteo in codice arancio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità