comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:14 METEO:VOLTERRA15°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 28 ottobre 2020
corriere tv
Piazze in fiamme in Italia: guerriglia da Nord a Sud contro il Dpcm

Attualità martedì 14 aprile 2015 ore 18:40

Chiusura Opg: interrogazione in Parlamento

​Il deputato Pd Giachetti chiede spiegazioni sulla dismissione della struttura di Montelupo: i 12 pazienti destinati al Morel sono stati effettivamente allocati?



ROMA — E' datata 13 aprile 2015 l'interrogazione a risposta scritta presentata dall'onorevole del Partito Democratico Roberto Giachetti e rivolta al ministro della Giustizia Andrea Orlando e a quello della Salute, Beatrice Lorenzin. Chiede di avere chiarimenti in merito in merito alla "chiusura dell'ospedale psichiatrico giudiziario di Montelupo Fiorentino, fissata al 31 marzo 2015 dalla legge n. 81 del 2014 per tutti e sei gli ospedali psichiatrici giudiziari esistenti in Italia".

L'interrogazione riguarda principalmente la struttura di Firenze e la vicenda che vedrebbe 22 pazienti destinati all'istituto penitenziario Mario Gozzini a Sollicciano. Ma Giachetti domanda anche "quali siano le ragioni per le quali la regione Toscana, pur non avendo previsto entro il 31 marzo alcuna residenza per l'esecuzione delle misure di sicurezza con le caratteristiche previste dalla legge non sia stata commissariata".
La Toscana aveva previsto per i 49 internati toscani  varie soluzioni individuate: per 14 percorsi di dimissione; per 10 la comunità terapeutica "Tiziano" di Aulla, già funzionante (struttura intermedia); per 8 il trasferimento a Le Querce, a Ugnano, Firenze (struttura intermedia); per l'Area vasta sud sono stati individuati 2 moduli, ciascuno di 4 posti, in due strutture terapeutico-riabilitative a Siena e Arezzo, che entreranno in funzione a ottobre. Infine, 12 internati psichiatrici sono destinati alla struttura residenziale appositamente realizzata nel padiglione Morel presso il presidio ospedaliero di Volterra, che sarà una struttura cosiddetta 'intermedia' e servirà la zona da Massa Carrara all'isola d'Elba

L'onorevole, chiede, a tal proposito, anche "se 14 pazienti siano stati effettivamente dimessi; se i 10 pazienti destinati ad Aulla e gli 8 destinati a «Le Querce» ad Ugnano siano stati effettivamente allocati e, in caso contrario, dove siano stati attualmente sistemati; dove si trovino attualmente i 4 pazienti destinati a Siena e ad Arezzo; dove si trovino attualmente i 22 pazienti destinati alla Rems che dovrà essere predisposta presso l'Istituto Mario Gozzini di Firenze". E "se i 12 pazienti destinati nel padiglione Morel siano stati effettivamente allocati nella struttura di Volterra e, in caso contrario, dove siano stati attualmente sistemati".

Era stata la Usl 5 di Pisa con una nota stampa del 2 aprile ad annunciare che il giorno precedente era stata inserita al “Morel 3” dell'ospedale Volterra la prima paziente proveniente dall’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Castiglione dello Stiviere. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca