QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 9° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 15 novembre 2019

Cronaca venerdì 07 marzo 2014 ore 10:30

Disagi per la chiusura della strada verso Montecastelli

La variante alla SR 439

Le frane stanno mettendo a rischio la viabilità; si lavora sotto l'antico borgo



CASTELNUOVO VAL DI CECINA — A Castelnuovo Val di Cecina, lontano dai riflettori riservati in questi giorni ai crolli delle mura di Volterra, continuano i disagi e le preoccupazioni per i cittadini a causa delle frane.
Resta ancora chiusa la strada delle Valli del Pavone, la via che dal paese porta a Siena e a Radicondoli, ma che soprattutto collega il capoluogo del Comune con la frazione di Montecastelli. Normalmente, da Castelnuovo per raggiungere questa frazione si impiega circa un quarto d'ora per percorrere 13 chilometri, ma con la chiusura della strada provinciale 35 è necessario fare un ampio giro: 22 chilometri passando da Montecerboli e poi da San Dalmazio e il tempo è praticamente raddoppiato.
L'azienda locale dei trasporti, il Cpt, ha dovuto anticipare di 20 minuti le corse in partenza da Castelnuovo e dirette a Colle Val d'Elsa, le uniche peraltro che collegano il paese con Siena e Firenze.
Notevoli disagi per gli abitanti dei poderi lunga la provinciale 35, per i lavoratori che devono raggiungere ogni mattina Radicondoli, Siena o Colle Val d'Elsa e anche per gli operai dell'Enel ed i mezzi pesanti, visto che la strada è stata chiusa in prossimità della centrale sperimentale di Sesta. Tuttavia i disagi maggiori li hanno sicuramente i bambini e i ragazzi di Montecastelli che ogni mattina per raggiungere l'asilo, la scuola elementare o la scuola media di Castelnuovo sono costretti a svegliarsi con largo anticipo, viste le necessarie variazioni al percorso di trasporto scolastico a causa dell'interruzione.
A Castelnuovo gli smottamenti nell'ultimo periodo sono numerosi. Ricordiamo la variante alla strada 439 a monte dell'abitato, mai stata inaugurata a causa delle ripetute frane. Inoltre, sono in corso opere di messa in sicurezza per la grossa frana dell'antico borgo: il sindaco Alberto Ferrini è ottimista sull'andamento dei lavori perchè anche se onerosi, l'amministrazione comunale dovrebbe riuscire a fare fronte alle spese. A causa proprio di questi smottamenti, nella parte antica del paese è chiusa la strada comunale di Porta Fiorentina, mentre la strada comunale di Porta Romana presenta una frana nel tratto iniziale. Infine, in direzione Grosseto la strada regionale 439 per Massa Marittima presenta altre due frane, una in località Piana di Sopra ed una tra podere Campomurato e l'incrocio per Bruciano.



Tag

Sentenza Cucchi, Di Maio: «Salvini dovrebbe scusarsi con la famiglia»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità