Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:VOLTERRA13°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 02 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, picchiano vigilante al McDonald's e si filmano: arrestati quattro trapper

Attualità domenica 08 febbraio 2015 ore 16:55

Discarica del Bulera: almeno altri 2 anni di vita

Al 31 dicembre 2014 erano stati conferiti circa 150mila metri cubi di rifiuti, neanche la metà di quanto previsto ai fini della colmatazione



POMARANCE — E' la Società Chimica Larderello la proprietaria del sito della discarica del Bulera, nel Comune di Pomarance. Il sindaco Loris Maritgnoni chiarisce in una nota qual'è la situazione attuale delle discarica.

LA CHIUSURA. "La discarica di Bulera è attualmente autorizzata al conferimento di rifiuti al fine di raggiungere la colmatazione finale prevista dal piano di chiusura approvato dalla Provincia di Pisa - scrive Martignoni - pertanto al raggiungimento dei livelli ottimali ivi previsti per una gestione 'post mortem' più efficiente possibile, l’impianto verrà definitivamente chiuso".
La quantità totale di rifiuti autorizzata ai fini della colmatazione è pari a 340mila metri cubi di rifiuti e al 31 dicembre 2014 erano stati conferiti circa 150mila metri cubi. "Sebbene non sia possibile stabilire esattamente i tempi di chiusura, anche in virtù della crisi economica che ha diminuito notevolmente la quantità dei materiali in arrivo - spiega il sindaco - possiamo stimare che siano necessari ancora due-tre anni per arrivare alla chiusura definitiva".

"SCL, essendo proprietaria del sito - illustra Martignoni - dovrà poi curare la discarica per le attività previste dal 'post mortem' secondo le indicazioni di legge e secondo quanto previsto dalle prescrizioni della Provincia". Il primo cittadino ricorda anche che la Società "per ottenere l’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA), ha dovuto rilasciare una apposita fideiussione a garanzia degli obblighi derivanti dalla gestione operativa e post-mortem del sito; tale fideiussione offre adeguata garanzia di sostenibilità economica".

I RIFIUTI. Sulla tipologia di rifiuti stoccati Martignoni illustra che "gli organismi di controllo affermano di conoscere perfettamente la natura dei conferimenti pregressi all’interno della discarica". "L’attuale autorizzazione - aggiunge - definisce a livello puntuale la tipologia e le cadenze dei controlli da effettuare presso la discarica che vengono eseguiti e coordinati dalla Provincia e da ARPAT; i controlli prevedono campionamenti e successive analisi sia all’interno della discarica sia nei siti limitrofi".
Il sindaco spiega poi che "eventuali altre verifiche possono essere eseguite, come accaduto in passato, dalle forze di Polizia specializzate nel settore e particolarmente dal NOE dei Carabinieri".
"I rifiuti conferiti sono elencati in maniera precisa e puntuale nelle autorizzazioni a suo tempo rilasciate dalla Provincia - chiarisce ancora il primo cittadino - in discarica possono essere ricevute solo le tipologie previste dalle autorizzazioni".

I DATI.  Martignoni illustra che "presso la segreteria del Comune di Pomarance sono consultabili su semplice richiesta, i dati relativi ai conferimenti del mese n-1; la tabella riporta tutti gli elementi necessari a conoscere: produttore, codice cer, classificazione, stato fisico, quantità, numero di formulario, trasportatore, provenienza, etc".

I LAVORI. Per il rilascio dell’autorizzazione attualmente in vigore, il sindaco spiega, infine, che "la Società Chimica Larderello ha dovuto eseguire una serie di lavori preliminari obbligatori". Tra questi figurano: "la messa in opera di piezometri e lo scavo di pozzetti di controllo all’interno ed all’esterno del sito, oltre al rafforzamento dell’argine di contenimento a valle, che è stato reso antisismico, ed alla realizzazione di un impianto di recupero del percolato presso lo stabilimento di Larderello".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Motivi personali e di vita alla base della scelta della vice di Santi: "Continuerò come consigliera comunale per dare il mio contributo in altro modo"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Attualità