QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 22°28° 
Domani 22°36° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 27 giugno 2019

Attualità martedì 07 ottobre 2014 ore 16:15

Tre milioni di euro per le strade del territorio

Siglata una convenzione tra Comune, Provincia e Cosvig. Martignoni si rivolge a Rossi: "ora anche la Regione faccia la propria parte"



POMARANCE — Una convenzione tra il Comune di Pomarance, la Provincia di Pisa ed il Cosvig per riparare le strade provinciali nel territorio pomarancino, con investimenti tempestivi sulle frane per circa 2 milioni e 100mila euro, che in tre anni supereranno i due milioni e mezzo di finanziamento. A questi si aggiunge un altro milione di euro che l'amministrazione di Pomarance ha stanziato per intervenire sulle strade comunali, che proprio in questi giorni sono oggetto di interventi di miglioramento.

LA CONVENZIONE. L'accordo è stato firmato questa mattina, 7 ottobre, nel palazzo comunale di Pomarance, dal presidente uscente della Provincia Andrea Pieroni, dal sindaco Loris Martignoni e da Piero Ceccarelli amministratore unico di Cosvig, il Consorzio dei Comuni geotermici, che investirà risorse, oltre a quelle stanziate dal Comune di Pomarance, grazie al fondo geotermico. Martignoni spiega che si tratta di una convenzione flessibile in quanto "ci siamo riservati la possibilità di impiegare le somme per eventuali somme urgenze, laddove ci fossero nuovi problemi".
Un accordo che rappresenta "un modello originale, lungimirante e storico che spero si possa ripetere in altri Comuni”, come ha detto lo stesso Pieroni perché “getta basi concrete per lo sviluppo del territorio, dal quale la viabilità non può prescindere”. “Non è comune – ha detto il presidente della Provincia – che un Comune si privi di risorse proprie per metterle a disposizione di un'altra amministrazione; in realtà non è una privazione, ma è un investimento per il territorio”.

Martignoni chiede che la convenzione firmata sia portata all'attenzione del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, il quale, spiega il sindaco, “aveva detto che era disponibile ad investire risorse sulle strade per un importo pari a quello che avremmo messo noi e se la Regione farà la sua parte questo progetto diventerà ancora più importante”. “Diciamo a Rossi –concorda Pieroni – che noi abbiamo fatto la nostra parte e adesso anche la Regione deve fare la propria, perchè sono ormai 3-4 anni che l'ente non mette risorse fresche sulle strade regionali”.

L'accordo è uno tra gli ultimi atti di Andrea Pieroni come presidente della Provincia di Pisa dopo oltre 10 anni di mandato: da domenica 12 ottobre, con le elezioni di secondo livello, l'ente passerà nelle mani di Filippeschi, unico candidato alla presidenza.

GLI INTERVENTI. Il primo stralcio della convenzione era stato siglato nel 2013 ed è stato adeguato in seguito ai nuovi eventi franosi che si sono verificati lo scorso inverno.
Sono stati già consegnati i lavori sulla SP 329 del Passo di Bocca di Valle, sulla direttrice che collega Serrazzano a Canneto, in direzione Cecina. Una frana al chilometro 30, poco dopo l'incrocio per Lustignano, è presente già da alcuni anni ed i primi interventi, per un importo di 355mila euro, dovrebbero terminare già nei prossimi mesi, per il collaudo definitivo a primavera.
Il secondo intervento riguarderà la SP 27 di Montecastelli, dove è presente più di una frana sulla via che conduce alla frazione di San Dalmazio. In questo caso l'importo previsto è di 700mila euro e i lavori partiranno entro giugno 2015, ma altri 300mila sono previsti per la risistemazione dell'altra frana, nei pressi della discarica del Bulera.
Per la SP 47 di Micciano, che presenta numerosi problemi che rischiano di portare il borgo all'isolamento, il primo stralcio prevede interventi per 200mila euro, ma sono previsti ulteriori lavori sulle diverse frane fino a 600mila euro.
Per la frana che esiste da oltre 20 anni al chilometro 39 della SP 329, tra Larderello e Serrazzano, saranno stanziati, invece, 745mila euro.
Sono previsti dall'accordo anche 200mila euro per ripristinare i parapetti del ponte sul Pavone, sulla SP 27 al confine tra il Comune di Pomarance e quello di Castelnuovo. Tuttavia, come ha illustrato Martignoni, “per quel ponte il nostro assessore alla viabilità Fedeli dovrà lavorare insieme al Comune di Castelnuovo e alla Provincia per capire a quanto ammonta il costo complessivo degli interventi necessari e fare una progetto di ripristino complessivo”.

“Ringrazio l'assessore Leonardo Fedeli, il presidente Pieroni ed il Cosvig – ha detto Martignoni – oltre all'ingegner Ristori e al geometra Marco Taddei, i tecnici della Provincia che hanno svolto sopralluoghi e catalogato tutte le frane e le criticità”.
“Serve un salto di qualità nell'impiego delle risorse della geotermia – ha concluso il sindaco - noi siamo l'unico Comune che ha sviluppato, come era indicato nella legge sulle royalties della geotermia, progetti di area, non solo sul Comune, ma per il territorio intero”.

Alessandra Siotto
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Attualità