comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:57 METEO:VOLTERRA12°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 25 novembre 2020
corriere tv
Lilli Gruber a Conte: «Ha mai sentito Mario Draghi?». E il premier non la prende bene

Attualità giovedì 23 aprile 2015 ore 10:43

Fermati tre venditori ambulanti non in regola

Sequestrata la merce a due di loro: i controlli sono scattati dopo le lamentele di operatori turistici ed insegnanti in gita con le scuole



VOLTERRA — Il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Volterra, inseme al Comando della Polizia Municipale, hanno avviato dei controlli straordinari per contrastare il fenomeno del commercio ambulante abusivo nel centro storico della città etrusca, dopo le lamentele degli operatori turistici locali ma anche da diversi insegnanti a capo di molte scolaresche in gita sul colle. Secondo quanto riferito, infatti, alcuni giovani venditori ambulanti cercavano con insistenza di vendere agli studenti in gita la loro merce.
Nella mattinata e nel primo pomeriggio di ieri, 22 aprile, durante i controlli, sono stati individuati tre cittadini extracomunitari che, nella piccola strada panoramica sovrastante il Teatro Romano, stavano infastidendo una comitiva di ragazzi. Tanto, riferiscono dalla polizia, da spingere sia un insegnante accompagnatore che la guida turistica ad intervenire in loro difesa.
Gli agenti del Commissariato hanno controllato i titoli autorizzativi all’attività di vendita e verificato la regolare presenza degli stranieri sul territorio nazionale in relazione al permesso di soggiorno. Due dei tre venditori erano completamente privi di licenza per il commercio ambulante, mentre il terzo era solamente sprovvisto dell’autorizzazione comunale a svolgere l’attività all’interno del perimetro murario del centro storico.
I tre sono stati accompagnati presso il Comando di Polizia Municipale dove sono state notificate loro le previste sanzioni amministrative. Al venditore non in possesso del solo permesso comunale veniva contestata la sanzione amministrativa di 50 euro, mentre gli altri due, privi di qualsiasi autorizzazione amministrativa, venivano multati con la sanzione di 5mila euro ciascuno e sottoposti al sequestro di tutta la merce posta illecitamente in vendita. Si tratta di: 385 cover per cellulari, 67 paia di occhiali, 75 bracciali, 53 collane, 10 cappellini, 4 aste telescopiche da selfie, 9 alimentatori per smartphone “power bank”.
Dal commissariato fanno sapere che l'attività di contrasto al commercio abusivo sarà intensificata per tutto il periodo di affluenza turistica e invitano la cittadinanza a comunicare eventuali situazioni particolari.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Cronaca