Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:28 METEO:VOLTERRA17°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo in Sicilia: auto travolte dal fango a Scordia, si cercano dispersi

Attualità giovedì 23 giugno 2016 ore 17:10

Iniziano i lavori sui binari romantici

Un treno sulla Cecina - Saline

La Regione ha stanziato sette milioni di euro per lavori di manutenzione straordinaria sulla linea Cecina - Saline di Volterra



FIRENZE — Partono i lavori di ammodernamento della linea romantica, dove transita anche il Treno letterario e dove si ammirano paesaggi fioriti: "E' un segnale importante, che conferma come la scelta politica della Regione di rilanciare le piccole ferrovie rappresenti uno stimolo concreto e capace, come in questo caso, di tradursi in rilevanti investimenti da parte dei RFI". L'assessore a trasporti e infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli, ha salutato con soddisfazione l'inizio dei lavori di manutenzione straordinaria sulla linea Cecina - Saline di Volterra. 

I lavori si concluderanno venerdì 9 settembre. Un investimento da sette milioni di euro che consentirà di rinnovare completamente binari e parti tecnologiche, nonché di eliminare il rallentamento di Ponteginori.

"Questo intervento - ha concluso - si aggiunge a quelli già programmati sulla Lucca-Aulla e sulla Porrettana. Una rete infrastrutturale più moderna e aggiornata è una condizione essenziale per garantire un servizio di trasporto su ferro più efficiente, più veloce e confortevole".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un momento di riscatto per gli studenti della sezione 'Graziani', avviata ormai più di venti anni fa grazie all'allora direttore del carcere
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità