Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:25 METEO:VOLTERRA18°31°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 22 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Finale Europei Roma? Non in Paesi ad alto contagio»

Sport lunedì 14 aprile 2014 ore 06:50

Gran Fondo Paolo Bettini: la parola ai protagonisti

Bettini: "questa non è la mia granfondo, è la granfondo del Velo Etruria Pomarance che ogni anno organizza in maniera eccellente questa splendida manifestazione"



POMARANCE — "Questa non è la mia granfondo, è la granfondo del Velo Etruria Pomarance che ogni anno organizza in maniera eccellente questa splendida manifestazione". Queste le parole del campione toscano Paolo Bettini, a cui è dedicata la Green Fondo - La Geotermia che si è svolta ieri, 13 aprile a Pomarance. "Io sono orgoglioso - ha detto l'ex ct della nazionale - di prestare il mio nome a questa gara e oggi è stato molto bello prendere parte all’evento, pedalando assieme a tutti i granfondisti sui bei percorsi di Pomarance e dintorni".
Ospite d'onore della gara anche Francesco Chicchi, professionista della Neri Yellow Fluo che ha pedalato insieme ai cicloturisti dichiarando: "Paolo Bettini è un grande amico per cui sono molto contento del suo invito e di essere venuto qui a Pomarance per allenarmi in vista del Giro d’Italia". "La mia stagione - ha detto Chicchi - sta andando bene, l’obiettivo è quello di vincere una tappa al Giro e oggi farò il cicloturistico per proseguire nella preparazione; faccio i complimenti all’organizzazione perché l’elenco dei partecipanti alla Greenfondo di oggi è davvero di alto livello".
Per quanto riguarda il podio, Stefano Cecchini è arrivato primo sul percorso medio maschile con il tempo di 02:18:59. "Sono contentissimo e onorato - ha detto Cecchini a fine gara - perché questa è la prima vittoria per la mia squadra, l’Asd La Bagarre, che è nata quest’anno". "Nel 2013 - ha aggiunto il vincitore - io debuttai nel mondo delle granfondo proprio qui alla Bettini e adesso, dopo solo un anno, sono già qui a godermi questo bel successo; a circa 2-3 chilometri dall’arrivo sono riuscito ad andare via e ho voluto vincere il medio perché oramai la fuga del lungo era blindata e da dietro non saremmo più riusciti a riprenderli”.
"Anche lo scorso anno sono arrivato secondo qui a Pomarance - ha dichiarato Simone Orsucci del Team San Ginese - e sono un po’ deluso perché speravo di vincere oggi". "Nel finale - ha aggiunto il secondo classificato sul percorso medio - mi sono distratto un attimo e ho preso un buco che non sono più riuscito a chiudere su Cecchini e altri del lungo". "Mi dispiace solo - ha aggiunto - perché Zhdanov, in corsa senza numero, ha fatto un grosso lavoro nel gruppetto in cui c’era Cecchini, ho visto che la giuria lo ha fatto allontanare, ma il danno purtroppo era già stato fatto”.
“É stata una corsa dura e selettiva con tanta salita - ha affermato Felice Rizzo terzo classificato sul medio con l'Asd Tricycle - sono felice di essere finito sul podio perché questa è stata la mia prima gara di quest’anno". "Sapevo - ha aggiunto -. che avrei potuto fare bene, ho solo un po’ di rammarico perché nel finale mi sono fatto sorprendere e i due davanti sono riusciti ad andare via”.
Per quanto riguarda le donne, il medio è andato a Silvia Cattani della G.S. Ontraino con il tempo di 02:35:43. “Il Granducato di Toscana mi porta bene- ha detto Cattani - dopo Pisa ho vinto anche oggi, spero di continuare così". "É stata una gara dura - ha aggiunto- soprattutto nel finale, ma sono stata brava a dosare le energie sulla salita del Cerreto e poi all’ultimo chilometro sono partita e ho dato tutto". "Dedico la vittoria - ha concluso la vincitrice del medio femminile - a tutti quelli che mi sopportano nei momenti difficili e a Marco Benedetti che oggi è caduto; ringrazio anche i miei compagni Franco e Carlo e tutto il GS Ontraino”.
Soddisfazione anche per Maurizia Landucci della Polisportiva Croce Rossa Lucca, seconda sul medio con 02:35:54. "Sono contentissima perché ho portato a termine una bella gara - ha dichiarato Landucci - è stata una battaglia, ma la Bettini mi porta bene visto che lo scorso anno qui colsi il mio primo podio”.
“Sono felice, nonostante sia la più vecchia riesco ancora a tener testa alle giovani e vuol dire che sono ancora competitiva". Così Claudia Bertoncini del Velo Club Maggi 1906 Asd, commenta il suo terzo posto. "Va bene così - ha aggiunto - anche perché oggi era la decima volta che facevo questa gara e sono arrivata davanti a tante rivali con molti anni meno di me”.
Antonio Borrelli della Ss Autotrasporti Convertini D. si è aggiudicato il percorso lungo maschile: "è andata bene, speravo di vincere oggi e ce l’ho fatta". "Non è mai facile stare in fuga per oltre 100 chilometri - ha spiegato Borrelli - ma Federico Cerri è stato un ottimo compagno: a 15 chilometri dall’arrivo ho visto che era un po’ appesantito e quindi sono partito, non sono molto veloce quindi ho voluto rischiare ed è andata bene". "Il percorso era all’altezza di una grande granfondo - ha concluso - e ringrazio la famiglia per i tanti sacrifici che fa per aiutarmi in questa attività; dedico la vittoria a Lorenzo e Palmiro Masciarelli che mi hanno preparato una bici perfetta, che oggi ho inaugurato nel migliore dei modi”.
Federico Cerri del Velo Club Maggi 1906 Asd è arrivato secondo sul lungo e ha dichiarato: "dopo 110 chilometri mi sono mancate un po’ le gambe e sono arrivati i crampi, il percorso era davvero impegnativo e non era nemmeno adatto alle mie caratteristiche". "Ho voluto andare in fuga - ha aggiunto - perché la scorsa settimana a Cervia sono arrivato sesto, sono comunque contento del secondo posto”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Uno era caduto e il gruppo si era portato fuori strada perdendo l'orientamento. Sono stati individuati grazie all'elicottero
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca