QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 17°31° 
Domani 17°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 19 luglio 2019

Cronaca giovedì 13 marzo 2014 ore 15:59

Il punto della situazione della Provincia sulla SP 15

Programmato per lunedi 16 marzo un summit in comune a Volterra



VOLTERRA — Un intero versante sta scendendo a valle e la strada provinciale “Volterrana” ne attraversa per intero il fronte franoso. E ' questo lo scenario che da lunedì notte ha alzato ulteriormente l’asticella dell’emergenza geo-morfologica del territorio attorno alla città di Volterra e che è all’origine delle numerose criticità alla rete stradale, in particolare sulla SP 15, chiusa nel tratto tra il Km 3+200 ed il km 3+600.
Questa mattina il presidente della Provincia di Pisa Andrea Pieroni e l’assessore alla viabilità Gabriele Santoni hanno effettuato un sopralluogo sul tratto interessato per rendersi conto di persona della gravità della situazione. E lunedì prossimo è già programmata una riunione operativa con il Sindaco di Volterra per analizzare le situazioni più critiche e condividere le azioni da mette in atto nel breve periodo.
I tecnici della Provincia che accompagnano oggi gli amministratori provinciali hanno accertato che l’ultima frana riguarda un intero versante e conseguentemente occorre valutare l’evoluzione, prima di poter effettuare i minimi interventi di riparazione. Vi sono evidenti segni di cedimenti su un tratto di viabilità adiacente il cui sviluppo complessivo è quantificabile in circa cento  metri. Non è stato al momento possibile definire se fanno parte di un unico movimento franoso o se si tratta di movimenti diversi e distinti tra loro. “Siamo di fronte ad un movimento franoso che ha tagliato trasversalmente la strada e ha aperto il terreno al di sotto della careggiata. Il fenomeno è ancora in atto e sta generando nuove crepe – spiega il presidente della Provincia di Pisa Andrea Pieroni – Quest’ultimo episodio, che va a sommarsi alle altre criticità lungo gli ultimi chilometri della strada di accesso Volterra, è la conferma che l’intera zona è colpita da imponenti movimenti di terreno su aree private, da cui scaturiscono distaccamenti, crolli e voragini che vanno ad interessare la viabilità di competenza provinciale”. “Siamo senza sosta impegnati a proseguire gli interventi di messa in sicurezza dei punti più critici – spiega ancora Pieroni – oltre a valutare gli interventi necessari per le situazioni verificatesi questa settimana. Ma torniamo a ribadire che lo scenario non è solo quello di dover mettere mano ad interventi di somma urgenza, su cui abbiamo già stanziato un milione di euro solo per la S.P. 15, ma è soprattutto quello di un’area che ha urgenza di essere messa in sicurezza dal punto di vista geo-morfologico”.

Dobbiamo salvare prima il territorio di Volterra e solo da ciò può discendere la messa in sicurezza della viabilità provinciale – afferma Pieroni – Non possiamo farlo da soli né abbiamo le risorse finanziarie per affrontare un piano straordinario di questa portata. Per queste ragioni, fermo l’impegno della Provincia, mi sono appellato al ministro delle infrastrutture, al capo della protezione civile e al presidente della Regione Toscana, perché quanto prima di definisca complessivamente un vero e proprio “Progetto Volterra” che si faccia carico, in aggiunta all’attenzione dovuta per il patrimonio storico-culturale, anche la questione del dissesto geo-morfologico e della viabilità”.   L’impegno della Provincia per superare le attuali criticità alla viabilità non si ferma e proseguono gli interventi già programmati: “I lavori per la sistemazione della frana al Km 8+500 sono in corso di ultimazione. Manca da sagomare la parte bassa del versante: si tratta di un intervento che partirà non appena il terreno si asciugherà definitivamente e avrà una durata di un mese. Per quanto riguarda infine la frana al Km 3+800, abbiamo approvato un progetto esecutivo per 220.000 euro che permetterà di superare anche questa criticità causa dell’istituzione di un senso unico alternato”. Fonte: Ufficio Stampa Provincia Pisa



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Attualità