Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:VOLTERRA8°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 04 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Pompei, nei cunicoli dei tombaroli: «Una rete tutta da esplorare»

Attualità giovedì 30 aprile 2015 ore 21:07

Le royalties della Solvay arrivino anche al Comune

Buselli con i sindaci del territorio

A chiederlo è il sindaco di Volterra durante la manifestazione contro la chiusura della Smith di Saline: uno dei tre milioni vada al territorio



VOLTERRA — "Sto scrivendo una lettera aperta a tutti i candidati a presidente della Regione Toscana, affinché venga preso l'impegno a chiedere ed ottenere che almeno un terzo delle royalties che Solvay versa annualmente a Stato e Regione per le concessioni minerarie che insistono sul nostro territorio, venga dirottato a Saline di Volterra, tramite il Comune". E' il sindaco di Volterra Marco Buselli a lanciare la proposta durante la manifestazione di questa mattina per salvare 193 posti di un'altra azienda di Saline, la Smith Bits sulla quale da lunedì incombe la chiusura.
La richiesta del primo cittadino è che almeno uno dei circa tre milioni di euro, "se ce ne daranno di più ben venga", ironizza Buselli che la Solvay versa nella casse di Stato e Regione per le concessioni minerarie di Saline, restino al territorio. Oggi non è così. E le royalties dirottate sulla frazione di Saline di Volterra, spiega Buselli, dovranno servire "per creare sviluppo e rilanciare l'occupazione, partendo da agevolazioni alle realtà esistenti".
Il sindaco ha poi ricordato che presenterà alla Regione la richiesta che lo sconto sull'energia per i territori geotermici, frutto dell'accordo con Enel, sia esteso anche a Saline.
Ma la strada per cercare di salvare la Smith è ancora lunga. "Oggi ho visto una presenza forte e determinata da parte di tutti - ha detto Buselli alla manifestazione - è solo l'inizio: con le unghie e con i denti difenderemo fino in fondo le nostre ragioni, per poter dare un futuro ai nostri figli".
Dopo la manifestazione di oggi, si lavorerà per aprire un tavolo di confronto con la società che ad oggi ha annunciato una chiusura che lascia spazio a poche trattative. Il percorso per salvare i posti di lavoro della Smith ha un fitto calendario di appuntamenti: stasera è convocata una riunione a Palazzo dei Priori di Volterra con le istituzioni del territorio, i sindacati ed i lavoratori per studiare una strategia. Domani i lavoratori della Smith saranno alle manifestazione dei sindacati per il Primo Maggio a Saline e nel pomeriggio alla festa nei borghi a Volterra per far sentire la loro voce.
Giorni cruciali fino a martedì 5 maggio quando a Pisa le maestranze incontreranno i vertici dell'azienda a Pisa. Il giorno seguente confermato l'incontro in Regionemercoledì 6 maggio, alle ore 10,30, presso gli uffici di via Pico della Mirandola 24 a Firenze si incontreranno per discutere la situazione della Smith International i rappresentanti delle Regione, il presidente della Provincia di Pisa, il sindaco di Volterra, i sindacati di Fiom Cgil - Fim Cisl - Uilm Uil e le RSU aziendali. Per l'8 maggio è convocato, invece, a Volterra il Consiglio comunale aperto di zona sulla vicenda. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I consiglieri di Democrazia civica chiedono maggior attenzione e prudenza a tutti. Nell'appello, l'invito a indossare la mascherina all'aperto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità