Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:VOLTERRA20°36°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 04 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, due escursionisti vengono sfiorati dalla colata di ghiaccio

Lavoro mercoledì 25 maggio 2022 ore 17:30

Buriano, la Regione dà il via libera alla Solvay

Estrazione di salgemma

In 40 anni è prevista l'estrazione di 10 milioni di tonnellate di salgemma per l'impianto di Rosignano. Parere favorevole dalla giunta della Toscana



MONTECATINI VAL DI CECINA — Conclusa la conferenza dei servizi, dalla giunta della Regione Toscana è arrivata la "pronuncia positiva di compatibilità ambientale" relativamente al "Progetto di un nuovo piano di coltivazione nell’ambito della concessione mineraria perpetua denominata Buriano” nel Comune di Montecatini Val di Cecina, che in parte riguarda anche il Comune di Volterra. 

Il progetto, presentato dalla Solvay Chimica Italia Spa e sottoposto al Provvedimento auotrizzatorio unico regionale (Paur), prevede lo sfruttamento dell’area nord della concessione per l’estrazione di salgemma, per l’approvvigionamento dello Stabilimento di Rosignano. La nuova zona estrattiva, situata a nord di quella attualmente sfruttata, avrà una superficie perforabile di circa 44,5 ettari (ha) per un totale di circa 270 sondaggi perforabili con spessore di salgemma stimato in circa 25 metri, per un totale di circa 10 milioni di tonnellate di salgemma estraibili

"Le attività di estrazione - si legge nell'atto che dà il via libera al progetto dal punto di vista ambientale - si svilupperanno in un arco temporale di circa 40 anni (10 per il completamento degli impianti in varie fasi temporali di cantiere e 30 di sola coltivazione o fase di esercizio), al termine del quale (fine esercizio), verranno messe in atto le opere di ripristino e riqualificazione paesaggistico ambientale previste".

La validità della pronuncia di compatibilità ambientale avrà tuttavia una durata di 20 anni, "così da poter riconsiderare alla scadenza eventuali importanti mutazioni del quadro ambientale di riferimento".

Da notare che la conferenza dei servizi ha concluso i propri lavori considerando acquisito l'assenso senza condizioni da parte della Soprintendenza, "non avendo la medesima presenziato ai lavori della Conferenza di Servizi nelle sedute di espressione delle decisioni" e "non avendo fatto pervenire il proprio parere finale sulla documentazione integrativa presentata dal proponente al fine di superare le criticità espresse anche dalla Soprintendenza medesima".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, domenica 3 Luglio, i nuovi contagi rimangono stabili. In Provincia di Pisa si registra una riduzione di oltre 100 nuovi casi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca