QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 17°29° 
Domani 16°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
sabato 22 settembre 2018

Politica martedì 24 novembre 2015 ore 19:30

"Il consigliere salga le scale del Comune"

Il sindaco Giannoni replica ad Anselmi: "nessun 'poltronificio' con la Centrale unica di committenza e servizio migliore per il teleriscaldamento"



MONTEVERDI MARITTIMO — “Il consigliere Anselmi cerca spunti per farsi notare. Ma non vive qui e allora scrive senza conoscenza dei fatti”. Il sindaco di Monteverdi Marittimo Carlo Giannoni, appena rientrato in Comune dopo la convalescenza per un delicato intervento, è più stupito che arrabbiato dopo aver letto l’intervento del consigliere di minoranza. 
“La situazione è ben diversa - aggiunge Giannoni - ma il nostro consigliere non frequenta il Comune e non è informato”. Sono due i temi del confronto su cui recentemente si era espresso Alessio Anselmi esponente della minoranza “Popolo Libero”: la Centrale unica di committenza (Cuc) e il passaggio del teleriscaldamento alla società Ges di Pomarance, dopo essere stato costruito dalla municipalizzata Monteverdi Energia Srl.

Sul primo punto Giannoni premette che c’è un indirizzo di legge, che cambia il modo di operare seguito finora: in pratica acquisti e appalti verranno centralizzati. “In Consiglio comunale il vicesindaco ha sottolineato che si portava in approvazione la delibera sulla Cuc per tenere la porta aperta con la Provincia - spiega il sindaco - Io credo che se ci saranno appalti o acquisti di grande rilievo, per esempio a livello europeo, avere il conforto di un ente superiore può fare solo bene. Anselmi si stupisce che ci sia ancora la Provincia: è vero, le Province piano piano scompariranno ma un nucleo operativo resterà attivo, a Pisa nel nostro caso, per le esigenze legate alla Cuc”.

Tutto deciso al centro, dunque? “Non sarà così - risponde Giannoni - già prima dell’approvazione di quella delibera si stava lavorando per creare una Cuc a livello di Unione dei Comuni, incontri che proseguiranno la prossima settimana a Pomarance nella sede dell’Unione per definire l’organigramma". "Posso affermare che al vertice della Cuc ci sarà un componente del Comune di Monteverdi: quindi nessuna sottovalutazione delle professionalità dei nostri operatori, nessun 'poltronificio' - prosegue il primo cittadino - Salga le scale del Comune, consigliere Anselmi, e apprenderà anche che per operazioni al di sotto dei 40mila euro la Cuc delegherà il Responsabile unico del procedimento (Rup) del singolo Comune a gestire l’operazione in modo diretto, senza alcuna perdita di autonomia comunale”.

Giannoni liquida poi con poche parole la polemica sul passaggio del teleriscaldamento alla Ges: “ Fin dall’inizio della sua realizzazione si è lavorato perché l’impianto venisse affidato ad una società specializzata, esperta e dotata di strumenti e personale adeguato al servizio, e si è individuata la Ges che gestisce da anni il teleriscaldamento di Pomarance e delle sue molteplici frazioni". "Anselmi è sorpreso? Dovrebbe sapere che per realizzare l’obiettivo ci sono stati molti incontri, ad alcuni dei quali ha preso parte attiva il suo capogruppo in qualità di presidente del teleriscaldamento monteverdini. Non lo sa? Si informi". 

"Ai miei concittadini assicuro che il passaggio alla Ges garantisce un miglior servizio, professionalità e risparmi da economie di scala - conclude il sindaco - Quanto alle tariffe, saranno sempre fissate dalla giunta di Monteverdi”.

G. P.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Sport

Attualità