Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:VOLTERRA17°31°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 01 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Boris Johnson si spaventa al saluto di Erdogan e gli sposta la mano

Attualità giovedì 03 marzo 2022 ore 10:53

Un nuovo sciopero spegne i motori

I bus di Autolinee Toscane potrebbero subire ritardi e cancellazioni Nell'arco della giornata sono previste due fasce orarie di garanzia



PISA — Martedì 8 Marzo i bus di Autolinee Toscane potrebbero subire ritardi o cancellazioni di corse a causa dello sciopero generale di 24 ore del settore pubblico e privato, indetto da Cub Trasporti e Cobas Lavoro Privato.

Durante lo sciopero, che coinvolgerà anche il settore trasporti, sono previste due fasce orarie di garanzia del personale viaggiante in cui il servizio sarà garantito, differenti in ogni provincia della Toscana.

Per la provincia di Pisa, durante l’arco della giornata il servizio sarà garantito dalle 5,59 alle 8,59 e dalle 16,59 alle 19,59.

Fuori da queste fasce di garanzia, spiega Autolinee Toscane in una nota, la regolarità del servizio dipenderà dal grado di adesione allo sciopero. La percentuale di adesione all’ultimo sciopero ad Autolinee Toscane del 4 Febbraio 2022, cui aderirono Cobas Lavoro Privato, Usb e Fast Slm Confsal, fu del 22,72%.

"Lo sciopero  - si legge nella nota dell'azienda di trasporti- è stato indetto da Cub per la tutela di salute e sicurezza delle lavoratrici; rinnovo della moratoria sui licenziamenti; salvaguardia dei diritti nel lavoro agile; welfare pubblico ed un universale; pensione dignitosa a 60 anni; diritto a salari e carriere senza discriminazioni; contro politiche di austerity; contro la precarietà lavorativa e sociale. Ed è stato indetto da Cobas Lavoro Privato contro lo sfruttamento del lavoro femminile; contro la divisione sessuale del lavoro; contro la violenza verso le donne; per scuola pubblica e diritto allo studio e lavoro stabile; per una sanità pubblica potenziata; per la stabilizzazione dei lavoratori nella pubblica amministrazione, per servizi che non scarichino sulle donne tutto il lavoro di cura; per l’uscita dallo stato di emergenza".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo va in arresto cardiaco in centro ma entra in azione il defibrillatore: trasportato da Pegaso a Cisanello cosciente e in codice giallo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità