QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi -2°1° 
Domani -3°6° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 16 dicembre 2018

Attualità martedì 27 novembre 2018 ore 13:38

Lo zafferano etrusco è simbolo della Toscana

Ad ogni Regione la sua pianta. Lorenzo Peruzzi dell’università di Pisa coordina il gruppo della Società Botanica Italiana che ha promosso l’iniziativa



PISA — Elette le venti piante simbolo delle venti regioni italiane, si va dallaPrimula di Palinuro per la Campania che cresce endemica a picco sul mar Tirreno, allo zafferano etrusco per la Toscana, al Pino locato per la Basilicata che si trova solo nel Parco Nazionale del Pollino, o ancora alla Sassifraga dell’Argentera per il Piemonte, la più votata in assoluto, una bellissima pianta erbacea a fiori rosa, tipica delle Alpi occidentali.

L’iniziativa, promossa dalla Società botanica italiana, è stata coordinata da Lorenzo Peruzzi, professore di Botanica sistematica al dipartimento di Biologia dell’università di Pisa e direttore dell’orto e museo botanico. A votare sono stati oltre 500 appassionati ed esperti botanici da tutta Italia che hanno eletto le piante vincitrici a partire da una rosa di candidature, con un meccanismo per certi versi simile a quello delle primarie.

“L’idea è di sensibilizzare cittadini e istituzioni sul tema della biodiversità vegetale – spiega Lorenzo Peruzzi – e così sono ste elette venti piante, che per valenza storico-scientifica, peculiarità biogeografiche e bellezza, possano essere assurte a "simbolo" di ognuna delle venti regioni italiane”.

I risultati della votazione saranno presentati ufficialmente durante la giornata di studio “La flora in Italia: stato delle conoscenze, nuove frontiere, divulgazione”, organizzata dalla Fondazione per la flora italiana e dalla Società botanica italiana il prossimo 7 dicembre al dipartimento di Biologia ambientale dell’università di Roma La Sapienza. 

Lo zafferano etrusco è stato eletto pianta simbolo della Toscana con il 32 per cento dei voti. Si tratta di una graziosa pianta erbacea a fioritura precoce, presente anche in Emilia-Romagna e Umbria, ma con la maggior parte del suo areale che ricade in Toscana. Descritta da Filippo Parlatore, professore per decenni a Firenze nell’ottocento, la cui attività pose le basi per la successiva fondazione della Società botanica italiana.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità