Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:VOLTERRA16°30°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 24 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ddl Zan-Vaticano, Draghi: «Questo è uno Stato laico, non uno Stato confessionale»

Attualità mercoledì 24 febbraio 2016 ore 11:30

"Sulla geotermia ci vuole coerenza"

Il sindaco Loris Martignoni

Il sindaco Loris Martignoni fa il punto sull'incontro di lunedì fra sindacati e Comuni dell'area geotermica. "I comportamenti di Enel sono incoerenti"



POMARANCE — Creare un sistema virtuoso, razionale e trasparente in materia di affidamenti e appalti: è questo l’obbiettivo principale per la crescita del territorio, a detta del sindaco di Pomarance Loris Martignoni, che è emerso dall'incontro  tra le Amministrazioni comunali dell’area geotermica (Pomarance, Castelnuovo, Monteverdi) e le organizzazioni sindacali Filctem Cgil, Flaei Cisl, Ulitec Uil di Enel Green Power.

L'incontro si è svolto lunedì 22 febbraio a Pomarance, in seno all’osservatorio attività produttive: "In questa sede si è svolta un’ampia discussione sulla materia delle ricadute occupazionali derivanti dalla presenza delle attività geotermiche sul territorio - spiega Martignoni in un comunicato - e si è registrata un’ importante convergenza sia nell’analisi della situazione attuale, sia sul tema delle iniziative da intraprendere per il raggiungimento di obiettivi strategici e di vitale importanza per il rilancio economico e occupazionale dell’intera zona".

Il dibattito è stato condotto anche in vista dell’incontro che si terrà il 26 febbraio tra Enel e i Comuni geotermici: "E' emersa l’unanime preoccupazione per i ritardi accumulatisi nell’applicazione del protocollo sulle imprese locali - prosegue Martignoni - sottoscritto nello scorso autunno, nonché per alcuni elementi di stridente incoerenza tra quanto disposto nel protocollo e i comportamenti effettivi di Enel".

Il primo cittadino prosegue affermando che più in generale si è preso atto dell’assoluta necessità di una strategia comune tra istituzioni territoriali e sindacato. Lo scopo è "Assicurare in futuro una adeguata presenza dell’azienda sul territorio, l’unità della geotermia in Enel ed opportune condizioni di crescita occupazionale sia all’interno dell’azienda che nell’indotto".

"Indotto che può rappresentare una risorsa di grande valore per tutta la zona, a patto che siano rispettati gli obiettivi a suo tempo condivisi di valorizzare l’imprenditoria locale e di stimolarne la crescita in un contesto di maggiori certezze e di condizioni di stabilità. E’ su questo terreno che le Istituzioni misureranno le loro relazioni future con Enel - conclude Martignoni - relazioni che, nell’interesse generale, ci si augura possano mantenersi positive e costruttive".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una delegazione del Comitato Pro-Ospedale ha incontrato, nei giorni scorsi, il consigliere Sostegni, presidente della Commissione Sanità
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Cultura