QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 17°23° 
Domani 19°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 19 luglio 2019

Politica martedì 18 giugno 2019 ore 11:23

"Insieme per cambiare, rischi di incoerenza"

La nuova Giunta comunale di Pomarance

Duro attacco del Pd alla nuova Giunta del sindaco Ilaria Bacci:"Metodo inquietante e pericoloso nella scelta degli assessori"



POMARANCE — "Il PD di Pomarance ritiene inquietante e pericoloso il metodo con cui all’interno della lista Insieme per Cambiare si é proceduto a comporre la squadra degli assessori per il comune di Pomarance, metodo che mette in evidenza in quella lista due anime ben diverse, tra loro contraddittorie e scarsamente compatibili oltre ad una ormai proverbiale incoerenza sul piano del metodo politico". 

E' duro l'attacco del Pd alla nuova Giunta di Ilaria Bacci, neo sindaco di Pomarance, che nei giorni scorsi ha nominato al squadra di governo che la affiancherà nel suo mandato amministrativo:

"Se questo sarà anche il metodo che caratterizzerà i prossimi 5 anni di amministrazione del Comune ci sarà davvero da stare poco allegri. E’ accaduto infatti che accanto alla presenza di persone la cui provenienza é senz’altro da ritenere radicata nel mondo civico della nostra comunità e legittimamente supportata e legittimata dal voto degli elettori si sia assistito al conferimento di incarichi di primo piano a persone che il voto degli elettori ha chiaramente bocciato e la cui esperienza passata amministrativa è stata tutt’altro che felice.

Ci chiediamo il perché di questa scelta e la risposta secondo noi risiede in due ordine di motivi: un primo motivo di natura etica che contraddice proprio quei principi di rappresentanza garantiti dalla Costituzione e citati dal neo sindaco nella seduta di insediamento. 

Un secondo motivo di ordine più politico dimostra invece come la decisione presa da alcuni ex- esponenti di quella lista di uscire e fondare Democrazia Civica sia stata più che giusta ed opportuna. 

L’inserimento forzoso nel ruolo di assessore di una persona chiaramente bocciata dal voto degli elettori dimostra infatti come essa sia stata il frutto di un accordo politico tra Insieme per cambiare e le forze politiche di centro destra a cui si è voluta dare in modo forzoso una rappresentanza di primo piano. Questo la dice lunga ancora una volta sulla tanto decantata trasversalità politica di quella lista e su chi all’interno di essa sta tirando le fila. Gli stessi che vollero essere tanto puri con il PD in sede di trattativa prima della campagna elettorale adesso non si fanno scrupolo di stringere accordi politici in una direzione che va palesemente contro la volontà espressa dai loro stessi elettori. 

Giudichino quindi i cittadini in che mani si sono messi. Per quanto ci riguarda non mancheremo di vigilare affinché a questa non si aggiungano altre e pericolose forzature a danno del tessuto democratico del nostro Comune, sicuri di aver visto in tempo e fatto bene a denunciare le derive antidemocratiche che in esso si stavano allargando e garantiremo tutto l’appoggio necessario a Linda Sozzi ed a Democrazia Civica affinché esse possano essere respinte e contenute con una efficace e positiva azione di opposizione. "



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica