comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:20 METEO:VOLTERRA8°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 02 dicembre 2020
corriere tv
Prima neve a Milano, le immagini di Piazza del Duomo

Attualità venerdì 02 ottobre 2020 ore 12:04

Teleriscaldamento, due proposte alla Ges

Arrivano da Sinistra per Pomarance: "Ridefinire le competenze manutentive e adoperarsi per una prossima riduzione delle tariffe all'utenza"



POMARANCE — La Sinistra per Pomarance è intervenuta per parlare di teleriscaldamento: "Giungono sempre più frequenti segnalazioni dei cittadini utenti che lamentano il disagio di dover intervenire a proprie spese laddove l'originario disciplinare di utenza prevedeva la competenza Ges fino al primario dello scambiatore compreso. Ci sfuggono le ragioni che portarono, anni fa, alla modifica del regolamento di utenza a svantaggio dei cittadini. Probabilmente è stato un residuo di una stagione in cui l'amministrazione comunale agiva per favorire una parziale privatizzazione della Ges Srl (per fortuna prontamente contrastata), tanto che allo scopo fu anche trasformata in Spa e gli utenti (peraltro i veri proprietari degli impianti di teleriscaldamento) furono spesso chiamati "clienti". Ora, considerate anche le modificate condizioni contingenti in cui il costo del calore è diminuito, i più grossi investimenti per l'estensione della rete sono praticamente realizzati, le condizioni di bilancio della Ges risultano in buona salute, ci pare il momento per valutare due proposte che avanziamo all'amministrazione comunale attuale da portare in discussione nel prossimo consiglio comunale:

1) ridefinire le competenze manutentive di Ges fino a coprire tutti gli interventi sugli impianti fino al primario dello scambiatore compreso;

2) adoperarsi per una prossima riduzione delle tariffe all'utenza".

"Queste proposte ci parrebbero compatibili con le condizioni attuali della Ges, sgraverebbero i cittadini di tutte le complicazioni tecniche più che economiche per le manutenzioni e, cosa non secondaria in tempi di Covid e crisi conseguenti, farebbero recuperare ai cittadini ed alle utenze commerciali e artigianali qualche economia sulle tariffe, a ristoro proficuo per i propri bisogni familiari e d'impresa e per il tessuto economico dei nostri paesi. Ci faremo carico di portare tali proposte nelle giuste sedi, confidando che vengano tenute nella giusta considerazione, di merito e di urgenza, dall'amministrazione comunale che intanto, attraverso questo comunicato che sarà inviato alla Sindaca Bacci, può cominciare a valutarle".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Imprese & Professioni

CORONAVIRUS

Attualità