Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:40 METEO:VOLTERRA10°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 02 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il portuale di Trieste no vax che protestava contro il Green pass, ora è intubato: «Ho i polmoni distrutti, sono pentito»

Attualità mercoledì 29 ottobre 2014 ore 18:47

Rischio idrogeologico: la Regione semplifica

Dal consiglio regionale la modifica alla legge sulla protezione civile per velocizzare ulteriormente gli affidamenti dei lavori per le opere di ripristino



FIRENZE — Il Consiglio regionale della Toscana ha approvato oggi all'unanimita, su proposta del presidente Enrico Rossi, una norma che modifica la legge sulla protezione civile per velocizzare ulteriormente gli affidamenti dei lavori per le opere di ripristino e mitigazione dei rischi idraulici in caso di eventi alluvionali o franosi. 
La norma approvata consente innanzitutto di affidare gli appalti fino a 5 milioni e 200mila euro (la soglia europea) con procedura negoziata che consiste nel chiamare dieci imprese a presentare un preventivo oppure la gara aperta con tempi dimezzati. Inoltre, snellisce le procedure legate alla conferenza dei servizi in modo da abbreviare i tempi di approvazione del progetto.
Viene modificato l'articolo 25 della legge regionale 67, dopo le ultime ondate di maltempo, che hanno colpito anche Volterra e la frazione di Saline nell'ultimo anno e "alla situazione della Maremma dove l'urgenza degli interventi non e' procrastinabile" ha detto il presidente Rossi collegandosi al DL 133 del 2014, il cosiddetto Sblocca Italia.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Avviso del gestore idrico che ha in programma la realizzazione di bypass sulla condotta di adduzione e distribuzione, tra giovedì e venerdì
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

CORONAVIRUS