QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 18°31° 
Domani 18°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 15 settembre 2019

Cronaca lunedì 17 febbraio 2014 ore 07:50

Ristoratrice in crisi riavvia l’attività grazie al Servizio di ascolto della Prefettura

Il Servizio di ascolto e sostegno dei soggetti che versano in situazioni di disagio originate da motivi economici continua ad affrontare i casi critici con successo



MONTECATINI VAL DI CECINA — Il Servizio di ascolto e sostegno dei soggetti che versano in situazioni di disagio originate da motivi economici, o comunque riconducibili alla situazione di crisi economica, continua ad affrontare i casi critici. La settimana scorsa, infatti, alcuni componenti del servizio, a distanza di 10 giorni della precedente riunione, si sono incontrati ancora una volta in Prefettura a Pisa, prendendo in esame una situazione di particolare complessità anche psichica che riguarda un ristorante del Comune di Montecatini Val di Cecina.
Vista la criticità del caso in questione, si i è tenuto tempestivamente un incontro alla presenza di: Pietro Pietrini, Direttore dell'Unità Operativa di Psicologia Clinica dell'Azienda Ospedaliera Pisana, Amministrazione Provinciale, Ordine dei Commercialisti, Equitalia, la dottoressa Grison Vice Segretario Camera di Commercio, oltre al vice sindaco di Montecatini Val di Cecina Margherita Pala e Simonetti, rappresentante dell'Azienda Servizi Ambientali.
È stata individuata rapidamente una soluzione operativa, che ha permesso l'immediata ripresa della attività di ristorazione, ed è stata predisposta una pianificazione delle azioni successive, da realizzare nel medio e lungo periodo.
Una iniezione di fiducia sul piano emotivo e una concreta strategia d'intervento sul piano pratico.Il Prefetto Tagliente nel ringraziare tutti i rappresentanti delle Istituzioni, Enti e Organismi vari, protagonisti del nuovo "Servizio" di volontariato sociale, ha chiesto un ulteriore impegno per far percepire a tutti la vicinanza, l'accessibilità e la disponibilità delle Istituzioni.
"Il servizio da me voluto - spiega il Prefetto in una nota - nasce dalla consapevolezza della necessità di una risposta coordinata ed integrata per coloro che si trovano a vivere gravi situazioni di crisi in questo periodo".
Il servizio di ascolto vede la partecipazione di ben 52 soggetti istituzionali che analizzano i diversi casi e prendono in carico la situazione, proponendo le possibili soluzioni congiuntamente ai soggetti via via interessati. Non una assistenza quindi di natura economica o a fondo perduto, ma una analisi obiettiva delle diverse situazioni.



Tag

'Chi non salta comunista è', i cori dei giovani della Lega a Pontida mentre parla Salvini

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Politica

Attualità