Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:00 METEO:VOLTERRA17°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
In Colombia arrestato Dario Antonio Usuga: era il narcotrafficante più ricercato del Paese

Politica martedì 07 luglio 2015 ore 19:39

Interrogazione dei 5 Stelle in Regione sulla Smith

Chiedono di sapere la data del tavolo con Eni, Enel e Schlumberger e le prospettive d'occupazione per i 115 rimasti fuori dall'accordo attuale



FIRENZE — Il Movimento 5 Stelle ha presentato in Consiglio regionale un'interrogazione urgente sulla vertenza della Smith Bits di Saline di Volterra. In particolare la richiesta riguarda "le prospettive d'occupazione per i 115 cassaintegrati rimasti fuori dall'accordo attuale raggiunto sul piano di dismissione dell'impianto".

"Abbiamo appreso a mezzo stampa - segnalano i Consiglieri 5 Stelle in una nota - che il presidente della Regione Enrico Rossi ha auspicato un tavolo di confronto fra Smith Bits, Eni ed Enel per chiedere all'azienda di aumentare il numero dei reintegrati in servizio, attualmente fermatosi al 40 per cento degli ex-dipendenti oggi in cassa integrazione". 

"In sinergia con l'azione portata a livello parlamentare dalla senatrice Sara Paglini - spiegano i consiglieri del Movimento - vogliamo sapere quando è fissato il tavolo di confronto con l'azienda Smith Bits e i rappresentanti del Gruppo Schlumberger, e soprattutto quale proposta Rossi intende presentare per garantire l'occupazione dei 115 lavoratori rimasti fuori dall'accordo".

"Come ci ricorda il sindaco di Volterra, Marco Buselli, la Val di Cecina è territorio scarsamente popolato - aggiunge Irene Galletti, consigliera pisana - Qui 115 lavoratori privati del posto di lavoro rappresentano un grave problema, solo parzialmente mitigato dagli ammortizzatori sociali". 
"Rischiamo l'abbandono progressivo del volterrano da parte di 115 famiglie - conclude- e questo, oltre che intollerabile, mi sembra incompatibile con ogni prospettiva di rilancio del territorio".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Prima fase di demolizione del Padiglione Carlo Livi. Si tratta di un edificio ormai fatiscente, parte della memoria manicomiale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca