Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:VOLTERRA10°19°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 06 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Attualità martedì 26 maggio 2015 ore 02:45

Smith, tutti a Roma ma senza lasciare il presidio

Tre autobus partiranno alla volta della capitale dove domani ci sarà l'incontro al Mise. Stamattina l'incontro a Confindustria senza l'ad



VOLTERRA — Da via Traversa a Saline di Volterra fino in via Molise, a Roma. Cambia scenario, per un giorno, la battaglia in difesa dello stabilimento della Smith. Domani, 27 maggio, alle 16,30 è previsto nella sede del Ministero dello Sviluppo economico l’incontro tra le istituzioni le rappresentanze sindacali e l’amministratore delegato di Smith Bits, Giuseppe Muzzi e partiranno per la capitale tre autobus con circa 150 persone per far sentire la loro voce. 

Un momento atteso e cruciale, ad un mese esatto dalla comunicazione di messa in mobilità dell'azienda. Lavoratori, che saranno in sciopero per 8 ore, ma anche alcuni cittadini, si trasferiranno nella città eterna, senza dimenticare, però il presidio davanti alla fabbrica: chi non andrà a Roma, resterà a Saline, dipendenti e società civile ancora ancora insieme

E la solidarietà al presidio non manca: non ci sono solo i politici, ma anche gli ex dipendenti ora in pensione e i giovani che ci hanno lavorato anche per un breve periodo. I pasti preparati da cooperative e ristoranti di Saline, aziende che mettono a disposizione i loro prodotti, le associazioni del territorio, comprese quelle sportive. E tra i cittadini chi porta un dolce, chi dei libri e chi un po' di compagnia e solidarietà.

Anche il mondo della cultura e dello spettacolo si sono mobilitati: c'è chi pensa ad un video, la Compagnia della Fortezza ad uno spettacolo. Anche il volterrano chitarrista della Bandabardò Alessandro Finazzo ha sposato la causa della Smith e si sarebbe impegnato a indossare la maglietta della protesta e a dare spazio ai lavoratori sul palco al concerto che 'la banda' farà a Firenze il 14 giugno.

Intanto, stamani è previsto un incontro tra le rsu e i sindacati all’Unione industriale pisana: sono stati convocati per una comunicazione che non sarà data dall'azienda, ma da Confindustria. Ma sarà a Roma che si capiranno, probabilmente, le reali intenzioni dell'azienda che fa parte della multinazionale Schlumberger e, di conseguenza, anche i passi futuri dei lavoratori e le 'contromosse' delle istituzioni. La multinazionale tornerà sui suoi passi? Confermerà la chiusura? Si apriranno trattative per soluzioni intermedie ed alternative? Un territorio intero è ormai in attesa di saperlo.

Alessandra Siotto
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Altri tre casi nel Comune di Pomarance, tre nuovi contagi in zone del versante Valli Etrusche. Il punto sulle vaccinazioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Cronaca