Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:VOLTERRA10°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 27 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elisabetta Belloni e il suo pensiero su donne e carriera diplomatica

Attualità sabato 01 agosto 2015 ore 23:03

Turisti e parcheggi: prosegue la polemica

Immagine di repertorio

In centro è stato affisso il 'manifesto funebre' del turismo. Il sindaco Buselli replica: "Volterra è stra piena di visitatori"



VOLTERRA — "Alla predizione di disgrazie da parte dei soliti 'uccelli del malaugurio', ci piace rispondere coi fatti". A sottolinearlo il sindaco di Volterra Marco Buselli in una nota in merito ad un cartello apparso nella bacheca di via Guidi della Destra Volterrana. “Dopo sei anni di lenta agonia è venuto a mancare il Turismo, vittima di scelte scellerate della giunta civica”. Un vero e proprio manifesto funebre che annuncia la morte del turismo e che arriva dopo giorni di polemiche sul tema dei parcheggi e del turismo nella città etrusca.

Alcuni cittadini, commercianti, associazioni di categoria hanno negli ultimi giorni manifestato in città, sui social e a mezzo stampa critiche alla gestione dei parcheggi, al problema del decoro e alla scarsa affluenza di turisti. A queste le repliche dell'amministrazione, ora con il sindaco: "Volterra con la tre giorni del Volterra Vegan Festival e con la Notte Bianca, è strapiena di visitatori". 

"Il nome di Volterra è stato portato in Expò come città più grandi non sono riuscite a fare - aggiunge il primo cittadino - C'è da dire che la Destra volterrana peraltro non è nuova a proclami di questo genere, che ogni volta vengono però sistematicamente smentiti dai fatti. Grazie al cielo Volterra è anche fatta di attività, la maggior parte, che si rimboccano le maniche e fattivamente collaborano per la buona riuscita degli eventi e per presentare la città al meglio delle proprie possibilità". 

Buselli non nasconde anche le difficoltà: "certo sono momenti difficili, in cui la scarsità di risorse umane e la mancanza di fondi non rende semplice la gestione di niente, tantomeno del decoro, ma grazie alla collaborazione reciproca si è potuto comunque reggere e sopperire alle difficoltà"

E aggiunge che "sui parcheggi la polemica che è stata montata ad arte finora è chiaramente strumentale, oltre che smentita dai numeri. Vallebona quindi, resterà a servizio dei residenti". "Questo ci aiuterà a pedonalizzare sempre più il centro storico e a liberarlo progressivamente dalla sosta selvaggia, ma allo stesso tempo a dare un'alternativa reale - prosegue - Sono sempre più i tagliandini RV che vengono consegnati e si prevede che il totale superi quello dei precedenti realizzati in cartaceo".

E difende la scelta dell'amministrazione: "Vallebona ai residenti, che comunque ha solo 300 posti auto, ha permesso di recuperare molti abitanti di Saline di Volterra, di Villamagna, delle campagne, che a Volterra non venivano più, proprio per la difficoltà di parcheggiare". 

"Per i visitatori abbiamo inoltre individuato anche un parcheggio in più, l'area del Gioconovo, che sta avendo un grande successo - conclude il sindaco - Stiamo lavorando sull'ipotesi di recuperare sempre in quell'area anche i posti auto destinati alle Forze dell'ordine, dando loro la possibilità di accedere direttamente al parcheggio di Vallebona".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tra ieri e oggi il numero di contagi rallenta, mentre il tasso di incidenza più alto è a Casale Marittimo. In Provincia sono 1.189 i nuovi casi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca