Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:VOLTERRA17°32°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 30 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, nuovo blocco del Gra. Per fermare il taxi l'attivista salta sul cofano: «Scendi o ti sfondo»

Attualità lunedì 05 ottobre 2015 ore 16:31

Un patto di innovazione per il territorio

I consiglieri regionali in visita a Volterra: dalle risorse per gli scavi dell'anfiteatro al lavoro e allo sviluppo della valdicecina



VOLTERRA — “Siamo qua per ascoltare e toccare con mano criticità e potenzialità di un territorio, quindi per progettare insieme una traiettoria di sviluppo, in vista di un accordo di programma, in coerenza con quanto anticipato dal governatore Rossi, capace di far sintesi tra sistema produttivo, culturale e sociale”. Così il consigliere regionale Gianni Anselmi (Pd) presidente della Commissione Sviluppo economico e rurale, cultura, istruzione, formazione della Regione Toscana oggi, 5 ottobre, in visita a Volterra.

Un viaggio di approfondimento e confronto della commissione nei territori toscani, per toccare con mano criticità e potenzialità e quindi mettere in moto processi di sviluppo innovativi. Partito dal colle volterrano: questa mattina sopralluogo con gli esperti della Soprintendenza, al sito archeologico dove è stato recentemente scoperto un anfiteatro romano. Per affrontare il tema del recupero e quindi dei finanziamenti necessari.
Il sindaco di Volterra, Marco Buselli, è consapevole della portata dell’opera, sa che ci vorranno ingenti risorse, ma al tempo stesso non intende arrendersi alle difficoltà. “La nostra ragion d’essere è la cultura. Volterra è una sorta di libro di storia a cielo aperto – ha affermato Buselli – ma soprattutto è una città e noi vogliamo che rimanga tale: un luogo dove dare ai giovani speranza di futuro”. Da qui l’importanza di questa giornata, per una visione a 360 gradi di una realtà, dove la cultura si intreccia con l’economia e il sociale.

Dopo aver ringraziato per la bella accoglienza, caratterizzata dalla presenza delle istituzioni e degli enti della zona come Fondazione e Cassa di Risparmio di Volterra, il presidente Anselmi ha sottolineato che "ci sono delle capitali della storia che rischiano di vedere affievolito il loro ruolo nella contemporaneità e noi invece intendiamo raccogliere la voce del territorio”. “Grazie alle varie sensibilità presenti nella commissione che presiedo – ha concluso Anselmi – pur nelle ristrettezze tipiche del momento che viviamo, arriveremo ad una sorta di patto di innovazione territoriale, con elenco di cose fattibili e mezzi per attuarle”.

Questo il metodo di lavoro della commissione consiliare, salutato con favore da tutti i commissari presenti (Bugetti, Galletti, Mazzeo, Nardini, Salvini, insieme a Pieroni come consigliere espressione del territorio), decisi ad ascoltare per inquadrare le diverse questioni all’interno di un progetto strategico. In tale contesto si è inserita la trasferta della commissione.
Nel pomeriggio anche un confronto a tutto tondo con i sindaci di Volterra, Montecatini, Castelnuovo, Pomarance e Monteverdi attraverso il quale affrontare il tema del lavoro nell’area della Valle del Cecina.
A seguire l'incontro dei commissari con una delegazione di lavoratori della Smith di Saline di Volterra, che non sono rientrati nell’accordo sindacale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ancora un dato giornaliero a due cifre per quanto riguarda i contagi di coronavirus Sars-Cov2 sul territorio. I numeri per Comune di residenza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Attualità