QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 11° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 27 marzo 2019

Sport lunedì 06 ottobre 2014 ore 22:39

Una tappa del Giro d'Italia in Val di Cecina

La sesta prova dell'edizione 2015, interamente toscana da Montecatini Terme a Castiglione della Pescaia, passerà da Saline di Volterra, Pomarance e Castelnuovo



POMARANCE — La maglia rosa attraverserà le colline dell'alta Val di Cecina: la sesta tappa della 98esima edizione del Giro d'Italia passerà, infatti, da Saline di Volterra, Pomarance e Castelnuovo Val di Cecina.
Sono state presentate oggi, lunedì 6 ottobre, le 21 tappe della gara ciclistica più importante d'Italia in partenza da Sanremo il 9 maggio e che terminerà a Milano il 31 maggio, dopo che i corridori avranno attraversato la Penisola percorrendo ben 3.481,8 chilometri.

La sesta tappa, prevista per giovedì 14 maggio 2015, sarà tutta toscana: da Montecatini Terme fino a Castiglione della Pescaia. La vera sorpresa è che i corridori, dopo aver oltrepassato Altopascio, Bientina, Pontedera e Peccioli, a La Sterza proseguiranno verso Saline di Volterra per raggiungere Pomarance, dove è stato fissato il Gran Premio della Montagna. I ciclisti proseguiranno poi verso Larderello, attraverseranno Castelnuovo e procederanno in direzione di Monterotondo Marittimo, diretti verso il mare.

L'edizione 2015 del Giro ricorderà anche Alfredo Martini, storico ct della nazionale scomparso il 25 agosto che era stato a Pomarance nel 2011 per presentare la 16esima edizione del Gp Costa degli Etruschi, insieme a Paolo Bettini. Non è escluso che proprio in memoria di Martini a Pomarance non possa essere realizzato qualche evento collaterale al Giro D'Italia. Pomarance, infatti, è terra di ciclisti ed ospita da 17 anni la Gran Fondo dedicata a Paolo Bettini e organizzata dall'ASD Velo Etruria Pomarance, gruppo molto attivo sul territorio.

Il Giro d'Italia, oltre che una importante manifestazione sportiva, rappresenta anche un veicolo di promozione del territorio ed un'opportunità per il turismo, visto l'enorme seguito della competizione. Ci sarà da lavorare, dunque, in Val di Cecina in vista della prossima tappa, per prepararsi ad accogliere il Giro e sfruttare nel migliore dei modi una occasione importante per il territorio.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità