Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:VOLTERRA13°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 05 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Ibra in ritardo arriva grazie a un passaggio in moto in autostrada: il video

Attualità lunedì 09 gennaio 2017 ore 12:25

Ora il postino suona 2 volte ma non tutti i giorni

Dal 6 febbraio Poste italiane riduce la frequenza della consegna di lettere e pacchi in numerosi Comuni. Trenta sono nella provincia pisana



PISA — Dopo la battaglia conclusa al Tar per salvare i piccoli uffici postali dislocati sul territorio Poste italiane è pronta a un altro progetto di razionalizzazione.

Progetto che in Provincia di Pisa entrerà in vigore dal 6 febbraio e che prevede la consegna a giorni alterni della posta. Oltre ai Comuni pisani dal 6 febbraio sono coinvolti anche alcuni enti di Lucca e Massa mentre per altri Comuni di Firenze, Grosseto, Pistoia e altri fuori regione il progetto verrà attivato più avanti.

Questi i 30 Comuni di Pisa interessati dal provvedimento: Bientina, Buti, Calci, Capannoli, Casale Marittimo, Casciana Terme Lari, Castelfranco di Sotto, Castellina Marittima, Castelnuovo Val di Cecina, Chianni, Crespina Lorenzana, Fauglia, Guardistallo, Laiatico, Montecatini Val di Cecina, Montescudaio, Monteverdi Marittima, Montopoli Val d'Arno, Orciano Pisano, Palaia, Peccioli, Pomarance, Riparbella, San Miniato, Santa Luce, Santa Maria a Monte, Terricciola, Vecchiano, Vicopisano e Volterra.

Insomma non solo piccoli Comuni ma anche grandi centri come San Miniato e Volterra. Ai sindaci è arrivata una lettera in cui si annunciava il provvedimento.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità