QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 12°13° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 18 ottobre 2019

Attualità venerdì 25 maggio 2018 ore 11:00

Al Carducci è di casa l'alternanza scuola-lavoro

Sta chiudersi al liceo delle scienze umane il percorso sul diritto alla salute che ha coinvolto studenti, Santa Chiara, Auxilium Vitae, Misericordia



VOLTERRA — E' in dirittura d'arrivo al liceo delle scienze umane Carducci il Pon Fse Diritto alla salute, progetto di alternanza scuola lavoro in filiera. 

Il Programma Operativo Nazionale (PON) del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca è finanziato dai Fondi Strutturali Europei (FSE) e intende qualificare i percorsi di alternanza scuola-lavoro prevedendo lo sviluppo di percorsi rivolti a studentesse e a studenti del III, IV e V anno delle scuole secondarie di secondo grado. Il percorso "Diritto alla salute" ha previsto la collaborazione con vari partner fra cui RSA Santa Chiara Volterra, Auxilium Vitae Volterra Spa e Arciconfraternita della Misericordia di Volterra.

L'attività svolta dagli studenti della classe terza Scienze Umane si è basata sull’intreccio tra scelte educative della scuola, personali esigenze formative degli studenti e attenzione alle caratteristiche del tessuto sociale ed economico del territorio. La metodologia ha coniugato il sapere con il saper fare ed ha avuto come punti di forza l’ interdisciplinarità, la trasversalità e la perdita di autoreferenzialità della scuola.

L’esigenza principale è stata quella di rafforzare i rapporti tra la scuola, il lavoro e il territorio, riprendendo le richieste che sono emerse da questo contesto, dai genitori e dagli studenti La progettazione ha avuto come obiettivo quello di sviluppare le competenze richieste dal profilo educativo, culturale e professionale del corso di studi .

Gli apprendimenti si sono basati sull’esperienza in ambienti di lavoro esterni alla scuola nell'intento di guidare i giovani alla scoperta delle vocazioni personali, degli interessi e degli stili di apprendimento individuali. Nel corso degli incontri e del tirocinio sono state attivate competenze nel campo della comunicazione, della relazionalità e sviluppate conoscenze del mondo del lavoro collegato alla realtà territoriale. Dai formatori della Misericordia cittadina sono state impartite nozioni di primo soccorso. Gli studenti sono stati edotti sulle regole di lavoro nelle aziende, negli uffici e laboratori, sulla funzione, le finalità, i servizi forniti e gli utenti delle strutture. Hanno conosciuto le diverse figure professionali delle strutture: direttori, medici, psicologi, assistenti di base (OSA,OSS), infermieri, fisioterapisti, podologi, animatori di comunità ed amministrativi. Sono state presentate le prospettive occupazionali nel settore dell' assistenza sanitaria in generale e soprattutto nel settore dell’assistenza agli anziani. Hanno approfondito la tematica dell'invecchiamento biologico e delle malattie associate alla vecchiaia nonché i meccanismi di prevenzione. Visitando i vari reparti delle strutture ospitanti, hanno affiancato le figure professionali, per osservarne competenze, mansioni e compiti. Nella Residenza Sanitaria Assistita “Santa Chiara” gli alunni hanno svolto anche attività di animazione e ricreative con letture, conversazioni, produzioni artistiche, giochi da tavolo, interviste, musica e canti. Le interviste agli utenti della RSA hanno sollecitato il recupero memoriale nel ricordo di tradizioni, storie, personaggi di un passato che, per le giovani generazioni, talora, appare lontano anni luce. La narrazione assume un valore di ricomposizione, dal momento che contribuisce ad arginare almeno un po’ il rischio di “vuoto narrativo” e di frattura fra generazioni.

L'Istituto "Carducci" intende rivolgere un sentito ringraziamento ai tutor ed al personale di RSA “S. Chiara”, Auxilium Vitae e Arciconfraternita della Misericordia di Volterra che, grazie alla loro professionalità, hanno contribuito alla formazione dei ragazzi . Sentiti ringraziamenti vanno anche al Sindaco del Comune di Volterra, all’ Associazione studentesca VAI OLTRE , all'Istituto Comprensivo e all'Istituto “Niccolini” che hanno contribuito alla buona riuscita del Progetto.



Tag

Assenteisti a Catania: il badge timbrato da ragazzini ripresi in video, 48 indagati

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Cronaca

Attualità