Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:VOLTERRA20°34°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
domenica 01 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Crolla a peso morto alle parallele: Simon Biles spiega i «twisties» con un video su Instagram

Attualità giovedì 23 agosto 2018 ore 15:24

"Al Masso delle Fanciulle serve sicurezza"

Per il sindaco Buselli il luogo è incompatibile con un turismo di massa. A breve l’incontro tra Comuni e Regione per trovare soluzioni



VOLTERRA — "Ci troveremo a stretto giro come Comuni di Volterra e Pomarance, assieme alla Regione Toscana e all'Unione Montana, per trovare soluzioni; credo che siano stati fatti dei passi per turistizzare l'area, da cui poi non è facile tornare indietro". Così il sindaco di Volterra Marco Buselli in merito al Masso delle Fanciulle, da sempre considerato il “mare dei volterrani e dei pomarancini, reso pericoloso dal rischio frane e fonte di preoccupazione per gli amministratori, anche alla luce della recente tragedia del Pollino, dove dieci persone sono morte travolte dall'improvvisa piena del torrente Raganello.

"Dobbiamo prima pensare a quale vogliamo sia il futuro di quell'area – ha spiegato Buselli -, che è sempre stata il "mare" dei volterrani e dei pomarancini e che invece negli ultimi anni, ha visto un aumento incontrollato delle presenze. Anche fare un parcheggio al di là del guado, non è stata un'azione concertata e condivisa. Se poi c'è una piena, come fanno i mezzi a tornare indietro? Naturalmente questo è solo un esempio. Dobbiamo capire che si tratta di un ambiente selvaggio, da preservare e da far fruire in sicurezza".

"Questo non è compatibile con un turismo di massa - prosegue il primo cittadino -, in un luogo che manca delle infrastrutture minime per sostenerlo e della sicurezza in alcune aree che, pur se interdette, con presenze aumentate, rischiano maggiormente di essere violate. I Vigili del Fuoco hanno segnalato rischi importanti, che non dobbiamo assolutamente sottovalutare. Ho già scritto al mio funzionario di riferimento, per studiare le possibili azioni da intraprendere, di concerto con gli altri Enti interessati. L'area, tra Volterra e Pomarance, ha un grande valore naturalistico e come Comune abbiamo per ora, insieme ad altri, vinto anche la battaglia per far sì che non venga interessata da operazioni industriali di carattere geotermico".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Diramata una allerta meteo in codice giallo per domani, domenica 1 Agosto. Temporali nella prima parte di giornata, poi vento forte e mareggiate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS