comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:05 METEO:VOLTERRA11°18°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 26 ottobre 2020
corriere tv
Conte firma il nuovo dpcm: bar e locali chiusi dalle 18

Elezioni 2020 sabato 29 agosto 2020 ore 14:43

"Serve un piano straordinario per l'alabastro"

Antonio Mazzeo a Volterra

Antonio Mazzeo, ricandidato dal Partito democratico al consiglio regionale della Toscana, ha fatto tappa sul Colle Etrusco



VOLTERRA — Una scuola di formazione per la lavorazione dell’alabastro, investimenti in innovazione tecnologica, il recupero, la catalogazione e la messa a disposizione a fini educativi e turistici di disegni, gessi e attrezzi che ripercorrono la storia dell’alabastro ma oggi si trovano abbandonati nelle case volterrane e infine, il sostegno alle piccole imprese per la promozione internazionale dei loro straordinari manufatti.

Sono questi i cardini del “piano straordinario per l’alabastro” che Antonio Mazzeo, consigliere regionale uscente del Partito Democratico e ricandidato alle Regionali del 20 e 21 settembre, ha fatto proprio dopo aver incontrato ieri, insieme all’altra candidata Maria Antonietta Scognamiglio, i vertici della Cooperativa Artieri Alabastro, di Arteinbottega e del CCN Volterra.

“Nei prossimi anni - ha detto Mazzeo - avremo a disposizione i soldi europei del Recovery Fund e c’è una condizione essenziale per poterli spendere: presentare in tempi rapidi progetti concreti, fattibili e immediatamente realizzabili. Io credo fortemente che una delle chiavi su cui in Toscana dovremo puntare sarà la valorizzazione delle filiere dell’artigianato artistico e delle produzioni di eccellenza, due caratteristiche che hanno esattamente a che fare con il settore dell’alabastro e su cui, nella prossima legislature, dovremo fare da subito un grande salto in avanti”.

“Su questo – ha aggiunto e conlcuso – si gioca anche una delle grandi differenze tra il candidato presidente Eugenio Giani e la destra. Quella che arriverà dall’Europa è infatti una opportunità senza precedenti perché in Toscana potremo attivare risorse aggiuntive per oltre 2,6 miliardi di euro, praticamente un quarto dell’attuale bilancio regionale. Sono soldi di fronte ai quali la Ceccardi e la Lega hanno sempre votato no, ma mai come adesso sarà invece importante lavorare insieme all’Europa per sostenere con quelle risorse le famiglie, i lavoratori e le imprese”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca