Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:05 METEO:VOLTERRA16°29°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 03 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vanessa Ferrari: «Puntavo all'oro, ma è arrivato un bellissimo argento. Più di così non potevo fare»

Attualità venerdì 20 marzo 2020 ore 11:41

Santa Chiara, visite agli anziani in videochiamata

L'Asp ospita circa settanta persone che non possono ricevere le visite dei parenti e neppure svolgere attività di gruppo. Così si ricorre a Whatsapp



VOLTERRA — "Quello delle case di riposo è comunemente considerato - a torto - un mondo marginale - scrivono e raccontano dalla Asp Santa Chiara -, spesso dimenticato, riportato all’attenzione solo per mettere in evidenza i disagi e in questi tempi difficili il contagio da Coronavirus registrato in alcune residenze per anziani del Nord Italia, con effetti talvolta devastanti.

A Santa Chiara si cerca di far fronte con tutti i mezzi disponibili all’isolamento in cui sono costretti gli oltre 70 anziani in questo periodo a causa delle seppur necessarie disposizioni regionali e nazionali. Gli operatori stanno danno il massimo pur tra le difficoltà e le carenze ben conosciute, e una mano può arrivare anche dalla tecnologia.

Non sono infatti più praticabili la classica tombolata o la ginnastica di gruppo (fisioanimazione) o i Pranzi di Babette, in quanto in troppi si verrebbero a trovare a distanza ravvicinata contravvenendo quindi prime e più elementari disposizioni, o più semplicemente si dovrà fare a meno anche di una chiacchierata con parenti e amici in quanto la struttura dall’8 marzo è completamente chiusa ai visitatori.

E allora diamo spazio alla tecnologia. Videochiamate, foto e telefonate su whatsapp sono un modo efficace per mettere in qualche modo gli anziani in condizioni di mantenere i rapporti con l’esterno. Gli operatori e il servizio educativo-animativo in particolare hanno ormai ampiamente collaudato questo sistema di comunicazione. I familiari sorridono, magari anche un po’ si commuovono e ringraziano nel vedere i propri congiunti in foto o anche sentirli in videochiamata.

Chissà se in un prossimo futuro avremo degli anziani “tecnologici”. Comunque è un modo anche questo per far fronte ad un momento difficile la cui durata ad oggi non si può prevedere, cercando di dare un tocco di umanità in più all’assistenza e confidando in tempi migliori".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Intervento di miglioramento nella zona a favore di residenti e turisti. La soddisfazione del sindaco Santi per quanto fatto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Sport

Attualità

Attualità