Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:VOLTERRA15°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 02 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ibrahimovic a Sanremo: «Il duetto con Mihajlovic? Speriamo che anche lui non sappia cantare»

Attualità venerdì 22 gennaio 2021 ore 14:00

Comune e Regione siglano protocollo di intesa

Il sindaco Santi con Giani e Mazzeo

Intesa tra Regione Toscana e Comune di Volterra. Lo scopo è quello di dare seguito ai progetti su cultura, sanità e infrastrutture



VOLTERRA — La Regione Toscana punta su Volterra e lo fa sottoscrivendo un protocollo di intesa che fa seguito al progetto presentato dalla città candidata a capitale italiana della cultura 2022.

Se alla fine, infatti, questo obiettivo non è stato centrato ( vedi articoli correlati ) è restato in piedi il grande lavoro fatto sulla "Ri-generazione umana", molto apprezzato dalla Regione, che, da subito,col presidente Giani, ha garantito appoggio a idee e progettualità volterrane, sancendo per la cittadina il ruolo di "Capitale regionale della cultura 2022".

Stamani poi l'atto pratico con il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e il presidente del Consiglio della regione Toscana Antonio Mazzeo, che, con il sindaco di Volterra Giacomo Santi, hanno firmato a palazzo dei Priori il protocollo d’intesa tra Comune e Regione.

Nel documento non solo cultura, ma anche temi legati a lavorosanità e infrastrutture, con lo scopo di ridare "Centralità" al ruolo di Volterra.

In particolare si parla di un nuovo progetto di ospedale, rinnovato e più moderno e funzionale.

Presenti alla firma del protocollo anche gli altri sindaci dell'area.

“Oggi sono venuto a Volterra a nome di tutto il Consiglio regionale per onorare un impegno: il sostegno di tutta la Toscana al progetto di Rigenerazione Umana costruito dall'amministrazione comunale assieme ai centinaia di cittadini, soprattutto giovani, decine di associazioni e supportato da tanti altri comuni della nostra regione. Non siamo riusciti a vincere la sfida di Volterra Capitale della Cultura Italiana 2022, ma questo non fermerà il progetto perché come Regione lo abbiamo fatto nostro indicando in Volterra la Città della Cultura Toscana 2022”. Così il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, a margine della firma dell'intesa fra Regione, col presidente della Giunta Eugenio Giani, e Comune di Volterra, col sindaco Giacomo Santi.

“Si tratta di un passaggio dal valore non solo formale- spiega Mazzeo - , ma anche sostanziale perché traduce in impegni concreti e risorse della Regione a sostegno di Volterra come richiesto dal Consiglio. L'obiettivo è far nascere qui un modello di ricostruzione materiale e umana dei comuni più piccoli e dei borghi esportabile poi nelle altre realtà della Toscana”.

“Volterra – conclude il presidente – può fare da apripista per un progetto più complessivo di Toscana Diffusa che elimini le differenze fra le città più grandi e i nostri borghi, rendendo anch'essi centri di attrazione culturale e ambientale, anche per le aree territoriali circostanti. In questa logica ad esempio rientra l'obiettivo di portare il 5G ovunque, anche laddove i privati non vogliono investire perché non remunerativo, utilizzando i fondi del Recovery Fund, così da garantire connessioni veloci e stabili a tutti i cittadini toscani indipendentemente da dove vivono”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cultura

Cronaca