Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:25 METEO:VOLTERRA18°31°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
martedì 22 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Finale Europei Roma? Non in Paesi ad alto contagio»

Attualità giovedì 05 maggio 2016 ore 15:00

La Lista civica dice no all'Anci

Un momento della manifestazione Orgoglio Comune

Uniti per Volterra rigetta la proposta sulla nuova zonizzazione: "Si spendono soldi sulle aree ricche per togliere gli spiccioli a quelle povere"



VOLTERRA — Lista Civica e Anci divise sulle nove modalità di zonizzazione: Uniti per Volterra ribasce in un comunicato la sua visione politica su fusioni, accorpamenti e rimodulazioni delle aree e dei servizi.

"Si vogliono diminuire alcune delle zone distretto - scrive la lista - tenendo di conto dell'unico dato numerico, dimenticando la complessità delle varie aree".

"Riteniamo che la Regione sbagli a colpevolizzare le aree periferiche - continuano dalla lista - come se il non essersi sviluppate fosse una colpa. Al contrario queste aree necessitano di azioni politiche e strategiche per il rilancio, affinchè la Toscana viaggi tutta a una velocità".

Uniti per Volterra sostiene di vedere il contrario: "Si spendono sempre più soldi sulle aree ricche, e si cerca di rubare gli spiccioli alle aree povere. Una disuguaglianza vergognosa, che però si sta manifestando per quella che è in sempre più territori".

La lista torna quindi a difendere l'identità locale: "L'Alta Val di cecina è un territorio ben connotato storicamente e geograficamente. Non la si può associare né a Pontedera né a Cecina. Chiediamo ad Anci di rappresentarci tutti, e non solo pochi. E alla Regione di approfondire bene la vicenda, poichè serve maggiore reciprocità: il Comune di Volterra ha tolto le castagne dal fuoco ospitando i malati dell'ex Opg. Facciamo la nostra parte ma abbiamo bisogno degli strumenti necessari per far fronte alla situazione".

"E siccome la Sds di Volterra è già tra le migliori in regione, non capiamo perchè continuare ad accorpare - si domandano. - Perchè sicuramente aumenteremmo nuovamente i costi (vedi Ato, vedi gestione idrica etc) e creeremmo distanza dalle istituzioni."

"Volterra non ha legami storici nè culturali con Pontedera - conclude la lista civica. - La messa in rete dei due ospedali, in anni di prova ha mostrato seri limiti, sopratutto di Pontedera a mandare il personale su a Volterra. Ogni manovra forzata si manifesterà per quel che è: un abuso senza giustificazione. Che come tale avrà gambe corte".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Uno era caduto e il gruppo si era portato fuori strada perdendo l'orientamento. Sono stati individuati grazie all'elicottero
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca