comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:57 METEO:VOLTERRA10°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 25 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Genovese, la confessione delle ragazze che lo accusano: «La cocaina era sui piatti, come un self service»

Attualità giovedì 15 marzo 2018 ore 06:30

Nuova luce per la Madonna del Riscatto

Un dettaglio della Madonna del Riscatto

Gli Amici dei Musei festeggiano la conclusione del restauro del grande dipinto dell'Arrighi, custodito nella chiesa di San Michele



VOLTERRA — In questi giorni si è concluso il restauro di un grande dipinto seicentesco del pittore volterrano Giuseppe Arrighi posto nella chiesa di San Michele a Volterra. 

 La tela versava in condizioni assai precarie con danni dovuti sicuramente al trascorrere del tempo ed al fumo delle candele che per trecento anni l’avevano circondata. La delicata operazione effettuata da un noto restauratore senese è stata finanziata in massima parte dall’Associazione degli Amici dei Musei Volterrani con il concorso della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra e verrà presentata alla cittadinanza sabato prossimo 17 marzo alle ore 15,30 nel Ridotto del teatro Persio Flacco a Volterra. 

"A questa tela - hanno sottolineato gli Amici dei Musei - è legato anche il ricordo della Confraternita dei Trinitari che nel XVI e XVII secolo raccoglieva fondi e raggiungeva i più importanti mercati degli schiavi del Nord Africa e del Medio Oriente alfine di liberare dalla schiavitù i poveretti caduti prigionieri dei pirati barbareschi che scorazzavano sulle coste della Toscana".

La pittura minore del Seicento, l’opera di Giuseppe Arrighi, discepolo di Baldassarre Franceschini “Il Volterrano” e la storia dei Trinitari saranno illustrate da importanti relatori quali Amedeo Mercurio della Sovrintendenza e da Maria Teresa Lazzarini e Alessandro Grassi, storici dell’arte. Al restauratore Luca Antonelli il compito di descrivere le varie fasi del restauro.

Al termine, alle ore 18, nella Chiesa di San Michele, alla presenza del vescovo Umberto Bavoni, sarà quindi presentata al pubblico la tela restaurata nel suo nuovo splendore. 

Un ghiotto appuntamento per gli amanti dell’arte e della storia aperto a tutti, soci e non soci, per condividere con l’Associazione degli Amici dei Musei Volterrani la soddisfazione di aver portato a termine con successo un laborioso restauro ed il salvataggio di una notevole opera d’arte .



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

L'EDITORIALE

Cronaca