QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 18°19° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 23 settembre 2019

Attualità venerdì 03 giugno 2016 ore 16:30

Ospedale e zonizzazione al centro di un incontro

Ospedale di Volterra

Lunedì 6 in Torre Toscano si parlerà dei possibili scenari della sanità volterrana. Il sindaco Buselli ricorda le eccellenze e scuote i consiglieri



VOLTERRA — L'ospedale e i possibili scenari della sanità toscana, ma anche la zonizzazione sociosanitaria, le dinamiche di area vasta, il futuro del Santa Chiara, l'Auxilium Vitae o l'Inail. Sono questi i temi che saranno al centro dell’incontro promosso dal Comune e in programma lunedì 6 giugno in Torre Toscano alle 21,15.

Un incontro al quale il sindaco invita tutti i cittadini a partecipare, ma si rivolge anche ai consiglieri che presto voteranno in merito a tali temi: "Quello attuale – ha sottolineato in una nota Marco Buselli – è l’ambito ottimale per la valutazione dei bisogni sanitari e sociali delle comunità e per organizzare ed erogare i servizi delle reti territoriali sanitarie, sociosanitarie e sociali integrate. Ciascun consigliere, che a breve sarà chiamato ad esprimere il proprio voto, è giusto che sappia le eccellenze che il nostro territorio esprime e cosa i suoi cittadini vogliono veramente".

Secondo il sindaco, infatti, l’esperienza della Società della Salute si sarebbe "innescata sulla radice storica dell’integrazione socio sanitaria ed è fortemente voluta dalle istituzioni locali come modello di governance pienamente rispondente al livello territoriale di specifico riferimento".

Riguardo l'ospedale, Buselli crede che "sia riuscito a soddisfare le esigenze del territorio e a fare attrazione con alcune specialistiche, quali ad esempio, la diagnostica per immagini, l'ortopedia, la chirurgia, la dialisi. E' una realtà esistente, solida, funzionante, integrata perfettamente nel territorio e nella rete ospedaliera regionale. Inoltre - ha aggiunto il primo cittadino - l’attività ambulatoriale ospedaliera è strettamente integrata con quella distrettuale-territoriale ed insieme forniscono un’ampia gamma di servizi e prestazioni garantendo l’autonomia della domanda-offerta sanitaria".

In merito alla Società Auxilium Vitae Spa il sindaco ne cita la storia e le peculiarità: "L'Auxilium si occupa della gestione dei servizi riabilitativi previsti dal Piano Sanitario Nazionale e Regionale, oltre alla sperimentazione, ricerca e formazione in campo medico. Da rilevare inoltre l’attività di ricerca clinica che svolge in collaborazione con la scuola superiore S. Anna".

Infine il centro di riabilitazione motoria Inail che "è stato - ricorda il sindaco Buselli - il primo centro clinico dedicato esclusivamente alla riabilitazione realizzato dall'Inail. Operativo dal 1999 - continua -, è al momento l'unica struttura sanitaria Inail in Toscana accreditata con il Servizio Sanitario Regionale e convenzionata con la AslSL 5 Pisa. Il CRM eroga prestazioni di riabilitazione intensiva extraospedaliera ex art. 26 Legge 833/78 in regime residenziale (23 posti letto), semiresidenziale (ulteriori 23 posti) ed ambulatoriale ed accoglie sia pazienti infortunati sul lavoro che assistiti del Sistema Sanitario Nazionale. E’ specializzato nella riabilitazione muscolo-scheletrica e si avvale di personale altamente qualificato e di risorse tecnologiche tra le più avanzate. Unitamente all’attività assistenziale il Centro svolge attività di ricerca clinica nel campo della robotica riabilitativa, in collaborazione con la Scuola Sant’Anna di Pisa e l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. Le due realtà Auxilium Vitae e Centro Riabilitazione Motoria Inail - ha concluso Buselli - sono inserite anche strutturalmente non solo nell’area ospedaliera ma anche all'interno del presidio ospedaliero di Volterra e fanno parte a pieno titolo del ventaglio dell’offerta dei servizi in Alta Val di Cecina, integrandosi con i servizi ospedalieri, diagnostici e di supporto dei presidi anche territoriali rappresentando pertanto un modello unico e peculiare di perfetta integrazione funzionale e organizzativa, tipicamente nel territorio di riferimento".



Tag

«Grazie al mio staff perché non è facile sopportarmi...», e Meloni scoppia a ridere

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cultura