Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:VOLTERRA16°30°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 24 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ddl Zan-Vaticano, Draghi: «Questo è uno Stato laico, non uno Stato confessionale»

Attualità venerdì 24 novembre 2017 ore 16:02

"Ospedale? Taglio selvaggio dei posti letto"

Buselli dopo l'incontro in Regione Toscana: "Siamo di fronte a chi platealmente non ha rispettato le promesse, taglio letti selvaggio: da 56 a 40"



VOLTERRA — "Che l'ospedale di Volterra resista agli attacchi che sta subendo e possa guardare avanti, dipenderà esclusivamente dalla nostra capacità di lottare, di costruire soluzioni possibili e di non mollare un millimetro, su tutti i fronti aperti. Chi avrebbe dovuto dare risposte ai cittadini e lavoratori, ovvero Regione Toscana e sindacati, si sono sottratti troppo semplicisticamente alle loro responsabilità e oggi ci consegnano, a differenza delle promesse fatte in estate, un taglio selvaggio dei posti letto che da 56 passano a 40 di cui 10 di cure intermedie a gestione ospedaliera". A sottolinearlo, dopo l’incontro di ieri in Regione Toscana sulla proposta di riorganizzazione riguardo al polo ospedaliero di Volterra, è stato il sindaco Marco Buselli.

Presenti, oltre all'assessore Stefania Saccardi, i consiglieri regionali Pd Antonio Mazzeo e Andrea Pieroni, i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil, i sindaci di Volterra e Montecatini Val di Cecina. L'unico voto contrario alla proposta è arrivato da parte del sindaco Buselli in rappresentanza del Comune.

"Siamo di fronte a chi platealmente non ha rispettato le promesse, tagliando invece selvaggiamente il numero dei posti letto. – ha aggiunto Buselli - A niente è valsa la richiesta che ho fatto, a nome del Consiglio Comunale, di avere un ulteriore incontro. Ho consegnato, tuttavia, il documento approvato in Consiglio. Nel difficile e aspro confronto abbiamo comunque ottenuto quattro posti letto in più nell'area chirurgica e ortopedica rispetto al taglio preventivato, come pure che l'attività chirurgica oggi presente a Volterra rimanga invariata sia per quanto riguarda l'elezione che l'urgenza".

"Auxilium, Inail e Rems, sono inserite quali elementi imprescindibili del presidio. Del tutto insufficienti sono comunque i passi avanti fatti su complessità delle cure perché, se in ambito chirurgico è scritto di mantenerla e su questo vigileremo, viene invece disarticolato l'assetto dell'Utic inserendo quattro posti di sub-intensiva nell'area medica".

"La piccola chirurgia in arrivo, stimata sui duemila interventi – ha concluso Buselli - a questo punto deve essere, pur mantenendo l'attuale livello di complessità che permetta di garantire le urgenze, un elemento necessario che possa permettere di recuperare i posti letto ed il colpo inferto con questi tagli ingiustificati". 

Per lunedì 4 dicembre alle 21,15 in Torre Toscano è confermata l’assemblea pubblica in cui l’Amministrazione comunale aggiornerà la popolazione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una delegazione del Comitato Pro-Ospedale ha incontrato, nei giorni scorsi, il consigliere Sostegni, presidente della Commissione Sanità
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Cultura