Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:VOLTERRA20°36°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 24 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane

Cronaca giovedì 28 marzo 2019 ore 16:58

Paziente con Sla, mesi e mesi per una visita

L'ospedale di Volterra
L'ospedale di Volterra

Buselli scrive ad Asl: "Questa dinamica oltre a colpire i cittadini, interferisce anche sulle specialità di richiamo di Volterra"



VOLTERRA — "Spiegazioni urgenti riguardo all'ennesimo caso che riguarda le liste d'attesa nel Volterrano e in Val di Cecina". A chiederle al direttore generale dell’Azienda Usl Toscana Nord Ovest è in una lettera il sindaco di Volterra Marco Buselli in merito alla situazione di un paziente affetto da Sla di Volterra che dovrà aspettare mesi per un controllo da uno pneumologo al Santa Maria Maddalena.

"Purtroppo questa dinamica – ha aggiunto il sindaco nella lettera -, oltre a colpire sistematicamente i bisogni prioritari di salute della popolazione, su cui vanno a gravare così notevoli costi indiretti, interferisce anche sulle specialità di richiamo su cui Volterra è centro attrattore, che potrebbero essere una risposta in area vasta, nonché il fiore all'occhiello per la nostra città".

Anche il consigliere regionale della Lega Roberto Salvini è intervenuto sulla questione: “Siamo, purtroppo, alle solite nell’apprendere che un malato di Sla residente a Volterra debba attendere circa otto mesi per una fondamentale visita pneumologica, da farsi presso il locale nosocomio. Un’attesa infinita ed inaccettabile per chiunque ma ancora di più per chi è affetto da una grave patologia come quella del settantenne volterrano”.

“Ricorrere all’assistenza privata - ha aggiunto Salvini - non è la soluzione a queste storture, poiché non tutti si possono permettere visite a pagamento e poi non capiamo come mai un cittadino, munito di ricetta con codice B (ovverosia massima priorità) debba, viceversa, attendere un’eternità”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le indagini della guardia di finanza hanno portato al sequestro di 127 chili di sostanze di vario tipo. Due misure cautelari
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità