QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VOLTERRA
Oggi 18° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 24 febbraio 2020

Attualità venerdì 17 gennaio 2020 ore 13:58

"Santi fa marcia indietro sulle tasse"

Benini di Per Volterra: "Ci dicono che il sindaco ha incontrato quattro genitori comunicando l'intenzione di revocare la delibera del 29 novembre"



VOLTERRA — Con l'incipit "Santi fa marcia indietro sulle tasse" la consigliera di opposizione, Roberta Benini, è intervenuta per riferire quanto le sarebbe stato riferito: "Finalmente abbiamo notizie dal Comune. Ci riferiscono che il sindaco Santi giovedì pomeriggio ha svolto un incontro con 4 genitori comunicando, alla presenza dei tecnici comunali, l'intenzione di procedere con la revoca della delibera di giunta del 29 novembre scorso, così da riformulare un nuovo atto, ritornando alle vecchie tariffe sia per la mensa che per i trasporti. In questo modo verrebbe fatta una marcia indietro sugli aumenti voluti e votati dalla maggioranza". 

"Poi il tutto verrà portato in Consiglio Comunale per la variazione. Ovviamente questo avrà effetto dall'approvazione e, purtroppo, non dal 1 gennaio 2020. Ci fa piacere che Santi abbia deciso di #fare quello che gli abbiamo suggerito - ha chiosato Benini - anche se avremmo preferito che le famiglie non fossero state costrette a subire questo pasticcio. Siamo soddisfatti perché adesso è evidente che quello che Santi, Luti e Barbafiera hanno sempre definito come una decisione dovuta, appare chiaramente per quello che era: una scelta politica che ora si scioglie come neve al sole. È evidente che il Comune, accollandosi la spesa e quindi trovando i soldi necessari a scongiurare che gli aumenti ricadano sulle famiglie, ammette quello che noi abbiamo sempre detto: bastava impegnarsi per trovare le risorse per sistemare almeno il 2020".

"Adesso, come abbiamo scritto giorni fa, c'è il tempo per lavorare per il prossimo anno e far in modo che gli aumenti non gravino sulle famiglie o, nell'ipotesi peggiore, che tutto rimanga come il 2019. Già in occasione dell'incontro di Saline avevamo prospettato come soluzione di istituire uno scaglione superiore per creare più progressività. Anche questo sembra che sia una delle soluzioni ipotizzate adesso dal Sindaco. Viene da dire "meglio tardi che mai". Teniamo comunque sempre gli occhi e le orecchie aperte. Aspettiamo di capire meglio le manovre nell'interesse dei cittadini. Una cosa però la vogliamo sottolineare: ci vuole chiarezza e rispetto per le persone, alle quali prima è stato detto che si trattava di una scelta dovuta e che i soldi non si potevano trovare in nessun altro modo, e poi, dopo che abbiamo detto che i soldi li avremmo trovati noi con i tecnici, magicamente sono comparsi. Insomma è la dimostrazione che si è sempre trattato di una volontà, nella quale una grande responsabilità va a Barbafiera che ha la delega al bilancio e all'Assessore Luti che, avendo l'istruzione, non ha pensato alle conseguenze di una sua azione spregiudicata. Entrambi, avallando la scelta di Santi, hanno dimostrato superficialità e scarsa conoscenza della macchina comunale. Speriamo che tutto si risolva per il meglio e soprattutto speriamo in tempi migliori" ha concluso Benini.



Tag

Coronavirus, Gallera: «Luoghi di ritrovo chiusi dalle ore 18»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità