Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:41 METEO:VOLTERRA10°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
giovedì 27 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elisabetta Belloni e il suo pensiero su donne e carriera diplomatica

Attualità giovedì 05 marzo 2020 ore 15:28

"Serve un pass che attesti il pre-triage"

Il medico e consigliere comunale Innocenzi suggerisce un sistema che impedisca gli accessi in ospedale senza il passaggio di controllo dalla tenda



VOLTERRA — Anche il dottor Marzio Innocenzi, consigliere comunale e medico di famiglia, interviene sul caso degli accessi non controllati all'ospedale di Volterra, riportato ieri con la richiesta di maggior rigore da parte del dottor Stefano Vallini. Questo perché nonostante sia obbligatorio il passaggio alla tenda pre-triage quale misura preventiva contro i rischi di contagio da coronavirus Covid-19, molti la evitano e trovano il modo di entrare al Santa Maria Maddalena senza essere prima controllati.

"Anche la comunità volterrana è a rischio infezione - scrive il dottor Innocenzi -, l'essere sul Poggio non esime da precauzioni che possano allontanare nel tempo e diluire nel tempo la possibilità di un contagio e la conseguente necessità di chiusura di attività anche sanitarie. Come da altri notato si sta verificando che svariate persone che si recano in ospedale per visite, esami o quant'altro riescono a bypassare il punto di controllo, il famoso tendone, ed entrare nei vari reparti e padiglioni senza il necessario controllo. Questo mette a rischio tutto e tutti, potendo vanificare il buon lavoro che viene svolto dagli operatori e addirittura in ipotesi una chiusura o ridimensionamento dell'ospedale e del numero di operatori, quantomeno temporaneamente in momenti meno opportuni.

Vorrei invitare tutti a seguire regole che possono sembrare inutili, ma non lo sono. Chiedo inoltre di consegnare a chi passa dal check point un pass, ovvero una dimostrazione di avvenuto controllo, in modo da vanificare e scoraggiare comportamenti irregolari, non consentendo di somministrare le prestazioni a chi ne fosse sfornito. Può bastare un semplice scontrino con data e nome o un timbrino come nei locali frequentati dai giovani".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tra ieri e oggi il numero di contagi rallenta, mentre il tasso di incidenza più alto è a Casale Marittimo. In Provincia sono 1.189 i nuovi casi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità